Di solito preferisco evitare di uscire a cena la d...

Recensione di del 15/02/2009

Osteria a Porto d'Oglio

22 € Prezzo
9 Cucina
9 Ambiente
9 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Ottimo
Prezzo per persona bevande incluse: 22 €

Recensione

Di solito preferisco evitare di uscire a cena la domenica sera; dopo gli obbligatori bagordi del weekend in genere basta una cena leggera. Stavolta, però, facciamo uno strappo alla regola e andiamo con una coppia di amici in questo gettonatissimo locale della bassa bresciana, vicino ad Orzinuovi. Ci siamo già stati un paio di anni fa.
In genere per andarci di sabato sera occorre prenotare un paio di mesi prima, per stasera qualche posto libero c'è ancora: ci presentiamo per le 20:15.
Il locale è ospitato in una vecchia casa nel centro del paese, ben ristrutturata, colori caldi dentro e fuori, mattoni (vecchi) a vista, pavimento originale di un paio di secoli fa.
Stavolta ci fanno accomodare al primo piano, ci si arriva con una ripida scala in pietra, ci sono una sala a “elle” con una quarantina di posti e una più piccola con una quindicina di posti, quasi tutti sono occupati.
Sono già presenti sul tavolo due bottiglie di acqua e il cestino del pane; arriva quasi subito un ragazzo a chiederci se vogliamo del vino (sì, un litro della casa, buono come l'altra volta) e l'antipasto, sì anche a questa domanda.

Ci viene portato un tagliere di legno con dei crostini di polenta abbrustolita e conditi con fette di salsiccia, zola, peperoni, lardo, una polentina con dei porcini, dei ciccioli, e dei cubetti di frittata e altri di croste di grana abbrustolite, oltre ad un vassoio di salumi, con crudo, lonzino, coppa e pancetta. Tutto ottimo e divorato velocemente.

Il ragazzo torna a prendere l'ordinazione per i primi, ci elenca quanto disponibile, e scegliamo un tris composto da: tortelli di erbette, tortelli di carne, e mericonde (gnocchetti di erbette e mollica di pane), tutto condito con abbondante burro fuso e grana, crepi il colesterolo. C'erano anche tagliatelle al salmì di lepre, o con pistöm (pasta di salame) e altro che non ricordo.
Arrivano velocemente tre piatti di portata con i primi. Tutto è fatto a mano e decisamente buono, tanto che non resta niente nei piatti.

Breve sosta e poi ci viene chiesto cosa desideriamo per secondo. Io prendo il petto d'anatra con mele e carote, porzione molto abbondante e carne ottima, ben accompagnate dalla dadolata di mele, dolce.
Mia moglie prende il filetto di maialino con polenta e porcini: o assaggio ed è gustosissimo. Per la coppia di amici due tagliate, manzo e cavallo. Poiché non amo la carne di cavallo assaggio solo la prima . Trovo ottima la carne, per la quale non avevamo chiesto niente contorno. Ci arrivano comunque delle patate arrosto.
Tutto finisce in breve tempo, ottima la qualità di tutte le carni, tenere e ben cucinate e… porzioni abbondanti.

Passiamo ai dolci, la nostra amica salta, e ordiniamo due semifreddi al torrone con salsa al cioccolato e una torta con ripieno di nutella; ottimi anche i dolci. concludiamo con i caffè e il conto.
90,00 Euro in quattro.
Che dire? Niente, abbiamo pagato come due anni fa, Euro 22,50 per una cena completa dall'antipasto al dolce, cibo ottimo, il rapporto qualità/prezzo è da 10 e lode e, infatti, è sempre pieno; un posto dove andare ad occhi chiusi.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.