E' sabato sera e incombe la solita decisione: dove...

Recensione di del 22/01/2010

Lo Scricciolo

35 € Prezzo
9 Cucina
9 Ambiente
8 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 35 €

Recensione

E' sabato sera e incombe la solita decisione: dove andiamo a cena? Perchè non provare lo scricciolo? Da Biella non sembra molto distante e da quello che ho letto qui vale la pena di provare. Prenotiamo e troviamo posto senza problema, il propietario sembra già simpatico dalla voce. Da Biella non è difficile, si fa tutta la supestrada, si prosegue in direzione di Gattinara e dopo la rotonda di Roasio e un paio di chilometri, si trova a sinistra l'indicazione per Orbello. Sempre dritti per una strada tra i boschi, si arriva nella frazione di Villa del Bosco e sulla destra si trova il ristorante. C'è un parcheggio, ma è pieno. Troviamo posto un po' più distante ed entriamo.
Il locale è molto bello, rustico ma elegante. Il locale si riempie in fretta. Il propietario ci chiede se abbiamo prenotato e ci fa accomodare. La tavola è ben apparecchiata e ciò che subito attira la nostra attenzione è il cestino del pane. I panini sembrano fatti in casa, dalla forma e consistenza. Ce n'è uno che subito ci incuriosisce: è alle castagne. Fantastico! Ce ne siamo fatti portare alri due e ce li siamo mangiati nell'attesa, che comunque non è stata lunga.
Ci portano la carta dei vini e la "solita" (sembra abbia davvero preso piede nei ristoranti) acqua microfiltrata.
Prendiamo una bottiglia di Vermentino ligure, 14 euro e analizziamo il menu, in cui ci sembrano essere tantissime cose buone e interessanti.

Cominciamo con due antipasti: un carpaccio di spada affumicato su letto di rucola e una sfoglia di rana pescatrice in salsa di pomodoro. Entrambi ottimi. Ma la sfoglia è qualcosa di molto particolare. La pasta sembra la solita pasta sfoglia tipo strudel, però è molto leggera, ma il ripieno è davvero goloso. Non una poltiglia indefinita, ma pezzi di rana pescatrice con erbette saporite, il tutto adagiato su una consistente e spessa salsa al pomodoro gustosa, ottima scelta per me.
Anche il carpaccio di spada è buonissimo, morbido e fine, comunque abbondante.

Come primo ravioli neri ai gamberi in salsa bisque per entrambi, una salsina, ci spiega il propietario, fatta con il succo dei gamberoni, che gli dà consistenza ma senza appesantirla, con pezzi di gamberoni. Molto buoni e non pesanti.
Tutto il pane di castagne che abbiamo mangiato comincia a farsi sentire.

Ci viene elencata la lista dei dolci a voce, uno più invitante dell'altro. Decido per un crema catalana ai mirtilli, consistente come piace a me, non molle come si trova spesso in Italia, che non riesco a finire, ma che era davvero buona. Il mio compagno sceglie una torta di cioccolata e mascarpone.
Morbida e ottima anche quella. Prendiamo due caffé e il conto: 70 euro.
Ci offre un amaro o grappa e il mio fidanzato prende due dita di Amaretto di Saronno.
L'atmosfera è piacevole, sicuramente ci sono altre sale, si sente anche della musica, non capiamo se dalla cucina ("a vista" dalla porta aperta) o dalle altre sale che non vediamo.
Il prezzo è un po' caro, tuttavia la qualità ci sembra molto buona, come la quantità. Non è un locale da tutti i giorni, ma credo che ritorneremo per assaggiare gli altri piatti, ne abbiamo adocchiati diversi che sembravano molto interessanti.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.