Simpatico Bistrot di una enogastronomia nella via principale di Vicenza

Recensione di del 02/04/2016

Il Ceppo - Bistrot del Bacalà

40 € Prezzo
7 Cucina
7 Ambiente
7 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 40 €

Recensione

In gita a Vicenza con un gruppo nutrito di amici, scegliamo per la pausa pranzo, tra le visite culturali del mattino e quelle del pomeriggio, questo bistrot in pieno centro.

Si tratta appunto del bistrot aperto da un paio d’anni al piano interrato di una famosa gastronomia della città.

Un locale un po’ angusto con una serie di tavoli in fila sotto le volte con mattoni a vista e attorniati da un’esposizione di vini.

Il sottotitolo riportato sul frontespizio del menù lo chiama appunto “sotobotega” il bistrot del bacalà. E in questo vuole rievocare anche un piatto importante della tradizione gastronomica Vicentina.

Tra le proposte tre mini degustazioni:

il “Tasting Bacalà”, un trittico di antipasti con l’ingrediente base e il piatto forte del Bacalà alla Vicentina, finale con caffè e dolci della tradizione a 24 euro.

“tasting Territorio” con tagliere di salumi e formaggi, Bigoli con l’arna (anatra) e i dolci a 22 euro

“tasting Tradizione” con tagliere di soppresssa e formaggi del Grappa, un primo e stesso finale a 22 euro.

Poi la carta aggiunge altre possibilità, piu ampie sui primi che sui secondi tra i quali, in aggiunta al Bacalà, troviamo cous cous con le verdure, carpacci di pesce e roasbeef profumato alle erbette. Contorni vari e qualche dolce completano la carta.

Una serie limitata di vini proposti anche al bicchiere presenti sulla carta con la possibilità di spaziare sull’intera fornita cantina del negozio, anche enoteca.

Il nostro pranzo sarà accompagnato da una serie notevole di bottiglie di Durello Marcato, 60 mesi, con il nome che richiama appunto il periodo di affinamento sui lieviti, uno spumante classico con uve Durello e Pinot nero, per finire con due bottiglie del prodotto top dell’azienda, A.R. 2004,.un millesimato con 8/9 anni di affinamento nelle cave sotterranee del quale si producono 4.000 bottiglie.

Piacevolissimo e di gran valore il primo, decisamente impegnativo e per appassionati il secondo.

Le nostre scelte, siamo in 14, spaziano tra i vari Tasting e la carta con piatti vegetariani, primi vari e con una grande presenza del piatto principe denominato “Sua Maestà” il bacalà alla Vicentina con polenta mais di Marano inserito nella degustazione e come secondo a 16 euro.

Alla fine tutti ben sazi spendiamo 566 euro, ca 40 a testa, con un’incidenza del vino intorno al 50% del conto. Le bottiglie 60 mesi a 24 euro; non ricordo il prezzo, decisamente superiore, di quello millesimato.

Per concludere un posto piacevole con una premurosa e simpatica assistenza in un ambiente simpatico che ha come piatto forte il Bacalà ben preparato secondo la ricetta classica tutelata da una Venerabile Confraternita che l’anno prossimo compie 30 anni di storia.

Altre recensioni per "Il Ceppo - Bistrot del Bacalà"

Visto e preso

02/04/2014 / Bob

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.