In zona per andare a vedere una partita di rugby c...

Recensione di del 12/01/2008

Osteria Da Bortolino

23 € Prezzo
8 Cucina
7 Ambiente
7 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Ottimo
Prezzo per persona bevande incluse: 23 €

Recensione

In zona per andare a vedere una partita di rugby con mio padre, a Viadana c'è infatti un'ottima squadra, decido di recarmi a pranzo in questo luogo di cui avevo sentito parlare bene. Come scoprirò a fine pasto i giudizi positivi erano decisamente meritati. Comunque, ci presentiamo a mezzogiorno, orario in cui stanno aprendo, e veniamo fatti accomodare nel locale ancora vuoto.

L'osteria è in realtà una casupola di fianco al ponte che passa sul Po e l'interno è rustico, ma solo quanto basta, rendendolo quindi un luogo caldo e piacevole. La sala da pranzo è una sola, separata in due da una parete, ma ci sono anche altri tavoli posizionati nei pressi dell'ingresso, portando il numero di coperti a 30/40.
Il tavolo è apparecchiato con tovagliette e tovaglioli di carta (riciclata, come è sottolineato da un cartello all'ingresso), e di certo non mi sarei aspettato nulla di diverso. Una nota simpatica è che il menu cartaceo non è presente, ma c'è una lavagnetta su cui sono scritti i piatti e i prezzi, che il titolare porta di tavolo in tavolo.

Decidiamo quindi di saltare gli antipasti, che per la maggior parte consistevano in salumi, nonostante fossimo incuriositi dalla bresaola d'asina, e puntiamo su primi e secondi.
Ordiniamo per me un piatto di tagliatelle fatte in casa con farina di castagne e salsiccia (o meglio salamella) e per mio padre agnoli in brodo. Il mio piatto aveva un sapore delicato reso deciso dalla presenza dell'ottima salamella che producono in zona, davvero ottimo. Gli agnoli avevano forse un brodo leggermente unto, secondo me, ma la pasta era ottima e mio padre ha gradito. Tutti i primi venivano 7 euro, e le altre scelte andavano dalle lasagnette d'anatra alla trippa in brodo.

Tra i secondi siamo stati entrambi colpiti dal brasato di asina (9 euro), nonstante altri piatti come la spalla cotta, lo stinco, la tagliata di vitella delle Langhe, tutti dai 9 ai 13 euro circa. Siamo stati sicuramente ripagati della nostra fiducia nel piatto, essendo ottimo, la carne tenerissima e cotta al punto giusto, abbastanza magra ma comunque saporita. Inoltre era aromatizzato con diverse spezie, su cui spiccavano con decisione i chiodi di garofano e la cannella, questa forse troppo abbondante. Il risultato era leggermente dolciastro, e secondo me si sposava benissimo, anche se ad altri potrebbe anche non piacere.

Per gli amanti dei formaggi, l'osteria dispone di una buona selezione nazionale, servita con la tipica mostarda (10 euro).

Terminiamo con i dolci fatti in casa (4 euro), per me una torta di cioccolato e pere e una torronata per mio padre, torta con mandorle menta e miele (credo), secondo me troppo dolce, ma anche in questo caso va a gusti.
Il tutto innaffiato da mezzo litro di vino della casa (3,50 euro), una barbera senza pretese ma sicuramente migliore di moltissimi altri vini della casa che ho assaggiato, e una bottiglia d'acqua (1,50 euro). Il totale è stato, incredibilmente, 46 euro, che, per un pasto completo di ottima qualità, mi sembra una cifra molto conveniente. Piacevole sorpresa: non viene applicato il costo di pane e coperto.
In generale è stata una piacevole esperienza, essendomi ritrovato soddisfatto a fine pasto. Il voto di cucina sarebbe un 7 e mezzo, ma assegno 8 per il piacevole pranzo che ho avuto e per la qualità dei prodotti, spero di ritornare in modo di poter confermare (o in caso contrario smentire) il voto assegnato.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.