Trattoria caratteristica in centro a Verona, a due...

Recensione di del 28/01/2012

Trattoria al Pompiere

50 € Prezzo
9 Cucina
9 Ambiente
8 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 50 €

Recensione

Trattoria caratteristica in centro a Verona, a due passi dalla casa di Romeo e Giulietta.
Offre piatti della tradizione veronese, semplici ma di grande qualità (ad esempio pasta e fagioli, risotto all'Amarone, pastosa de caval) e altri (stinco, baccalà alla Vicentina, fegato alla veneziana). Pezzo forte la selezione di affettati e di formaggi esposti in bella vista dietro ad un bancone da salumiere che fa sembrare l'ambiente una bottega riempita di tavoli.
I tavoli sono ravvicinati ma ben distribuiti, addobbati con tovaglie a quadretti un po' grezze, in stile con il locale.

Ma torniamo agli affettati che sono veramente tanti, provenienti da alcune delle migliori produzioni italiane e occupano da soli due pagine del menu.
Noi siamo in sei, decidiamo proprio di partire da una selezione di affettati.
Scegliamo due crudi tra i cari in carta (locali, Parma, San Daniele), un culatello, due assaggi di lardo (c'e il Colonnata e un prodotto locale della Lessinia), la spalla di San Secondo (a mio avviso deliziosa), porchetta, mortadella squisita, salami felino e finocchiona.
Il tutto viene accompagnato da verdure sotto olio che hanno tutta l'impressione e il sapore di essere state fatte in "casa".
Inutile dire che tutti i prodotti sono risultati di ottima qualità.

Dopodiché, abbastanza sazi dalla scorpacciata, qualcuno sceglie primi piatti, mentre altri passano direttamente al secondo.
I primi scelti: una pasta e fagioli, a mio avviso eseguita a regola d'arte con la perfetta densità, e un risotto.
Per i secondi la scelta cade su uno stinco di maiale al forno con purè di patate "vitelotte", particolarmente gustoso, su tre tagliate di manzo con olio al rosmarino e patate arrosto nel quale, giustamente, l'apprezzamento va alla qualità perfetta per tenerezza e cottura della materia prima, e su un fegato alla veneziana eseguito correttamente e, anche in questo caso, con materia prima ottima. Il tutto accompagnato da insalatina di misticanza di erbe aromatiche molto variegate e particolari.

Per finire, sei dessert dei quali ricordo lo zabaione caldo con i frutti di bosco per essere stato più volte elogiato da chi l'ha scelto, ma successo ha anche avuto una torta di mele caramellate con salsa alla vaniglia e gelato alla crema.

Per accompagnare il cibo, oltre all'acqua, uno squisito Valpolicella superiore La Guiana 2007 della vallata di Mezzena, un vino di 15 gradi che si riesce a bere con una facilità estrema per l'amabilità marcata che produce.

Per finire, il prezzo per sei antipasti, sei tra primi e secondi, sei dessert, i contorni, acqua e vino pari a 298 euro.
In sintesi direi una trattoria con piatti della tradizione ed eseguiti perfettamente, con un'atmosfera affascinante, materie prime di ottima qualità, in un ambiente curato e con un servizio celere, curato e comunque attento.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.