Cambio di rotta, gourmet tra innovazione e tradizione, merita

Recensione di del 09/07/2017

12 Apostoli

90 € Prezzo
9 Cucina
8 Ambiente
9 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 90 €

Recensione

Dopo una vecchia e alquanto assidua in passato frequentazione, sono di recente tornato in questo storico Ristorante Veronese.

Ubicato proprio in centro con resti di epoca Romana nei fondi del locale situato proprio sopra una delle arterie e zone più importanti dell’antica città.

Dico subito che siamo di fronte ad una straordinaria evoluzione della proposta.

Cucina gourmet di sostanza con piatti che recuperano gli ingredienti della tradizione ma che vengono elaborati con tecniche e interpretazioni d’alta cucina.

Il tutto con l’intervento di un nuovo chef, con esperienza anche presso le Calandre di Alajmo…e si vede. (Rinnovato anche lo staff, sia di cucina che di sala, ringiovanito).

Il risultato è straordinario.

In un paio di mesi, a memoria sono stato già 5 volte e in un paio di occasioni ho invitato cari amici che avevo ospiti a Verona che si sono detti entusiasti.

Proverò a censire una di queste visite.

Cominciamo da qualche indicazioni sul menù.

Una degustazione, quella che faremo, a 70 euro. Poi antipasti tutti a 20 euro, primi a 24 e secondi a 28 di terra, a 30 di mare.

Ingredienti di valore, anche prodotti del territorio. Abbiamo ad esempio nelle varie portate, le trippe, il salmerino, gamberi, tortelli, cavallo, gnochi sbatui, Garusoli, Pearà, capretto, formaggio del Baldo, rombo, gallinella.

Le preparazioni sono particolari, straordinarie nell’aspetto per tecniche di cottura e assemblaggio, e nei sapori ben amalgamati e con abbinamenti e contrasti che li esaltano.

Il nostro menù era descritto con una volutamente sommaria indicazione così:

Cetriolo, Renga, Caprino

Bogoni in salsa verde

Fegadini…tutti da spalmare

Tagliatelle di Garusoli

Gnochi sbatui in sostegno della Brogna

La Pearà (in realtà un piatto di bollito misto lontano anni luce da quello abituale, delicato, molto particolare nella cottura e nella composizione)

..in dolcezza.

Al quale abbiamo anche aggiunto un piatto di pesce

Dalle foto dei piatti si può vedere il lavoro e intuire il connubio dei sapori.

Tutti piatti azzeccati. Non trovato nessun difetto e necessità di commento del tipo “però avrei messo un po’ di più di…” o andava bene, forse meglio, senza..”

I commenti sono stati solo per i diversi gradi di soddisfazione all’interno di una scala di grandissimo apprezzamento e sui livelli di sorpresa.

Insomma il vecchio fascino del locale storico con una nuova cucina che merita già a mia avviso a pieno titolo la stella Michelin se lo confronto con tanti altri locali che ho frequentato e che si fregiano di questo riconoscimento.

Per completare il rinnovamento credo sia in corso una riflessione su un ammodernamento negli arredi e nelle luci che credo produrebbe un bel fascino tra struttura storica del palazzo, decori e arredi di desigh.

Intanto il cibo vale sicuramente la visita.

Foto della recensione

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.