Sabato pomeriggio appena arrivati sul lago ci diri...

Recensione di del 05/11/2005

La Latteria

26 € Prezzo
7 Cucina
8 Ambiente
7 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Ottimo
Prezzo per persona bevande incluse: 26 €

Recensione

Sabato pomeriggio appena arrivati sul lago ci dirigiamo subito in questo ristorante per prenotare un tavolo per la serata. Nonostante fossero solo le 15.00 e fossimo soltanto io e il mio ragazzo, era rimasto disponibile solo un tavolo, perdipiù all’ingresso e non nella sala al primo piano, che io consiglio.
Ciò nonostante sicuri della scelta prenotiamo ugualmente per le 20.30.

Quando arriviamo la sera, puntualissimi, troviamo effettivamente il ristorante pieno, soprattutto di giovani: ci saranno all’incirca trenta-quaranta coperti suddivisi in tre sale. Le luci soffuse, le candele sui tavoli, le bottiglie di vino alle pareti e la musica soft creano un ambiente molto amichevole e intimo.

Il servizio è molto gentile ma non particolarmente attento e celere probabilmente a causa della serata davvero piena.

Dopo un po’ di tempo riusciamo ad ordinare. Il menu si compone di alcuni antipasti, una selezione di piatti a base di formaggio, una serie di secondi sfiziosi e una serie di secondi più consistenti.

Io, che non sono una grande forchetta, mi lascio conquistare dalle "Tagliatelle di castagna con pesce persico e carciofi" seguite da un piatto di verdure grigliate, mentre il mio ragazzo prende delle "Crespelle al tartufo" seguite da "Tomino caldo con noci e speck".
Le mie tagliatelle purtroppo non si sono rivelate perfette: un piatto innovativo cucinato in modo leggero ma con ingredienti più che altro semplicemente accostati, che non si amalgamavano molto tra di loro. Le tagliatelle inoltre risultavano un po’ insipide, ma temo fosse dovuto alla farina di castagne nell’impasto.
Non ho assaggiato le crespelle in quanto non mi piace il gusto del tartufo, ma mi è stato riferito che erano un po’ pesanti e con un tocco eccessivo di aglio. La stessa impressione di pesantezza ha suscitato il tomino mentre le mie verdure alla griglia avevano uno strano retrogusto di piastra.

Abbiamo terminato con una "Sfoglia di crema chantilly con albicocche sciroppate" che non era particolarmente buona: sembrava un po’ “industriale”.

Il tutto annaffiato con una buona bottiglia di Dolcetto d’Alba e dell’acqua naturale.

Il conto, comprensivo di due caffè, è stato di 53 €: molto meno di quanto avremmo pagato in molto ristoranti analoghi di Milano.
Giudizio complessivo: in altre serate ci eravamo trovati meglio, quindi ci torneremo ma la prossima volta proveremo a sperimentare qualche alternativa.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.