Avendo organizzato una gita/pellegrinaggio a Trivo...

Recensione di del 08/12/2009

La Gallina Fumante

30 € Prezzo
9 Cucina
8 Ambiente
9 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Ottimo
Prezzo per persona bevande incluse: 30 €

Recensione

Avendo organizzato una gita/pellegrinaggio a Trivolzio da San Riccardo Pampuri, si era deciso di pranzare in una trattoria del luogo e la scelta era caduta su questo locale, che in effetti è un po' difficile da raggiungere senza navigatore.
Eravamo una dozzina di amici e le ordinazioni sono state fatte in ordine sparso, infatti alcuni hanno iniziato con l'antipasto ed altri col primo, per poi proseguire chi col primo chi col secondo, per poi passare ai secondi (per chi ha effettuato tutte le ordinazioni) per terminare chi col dolce e chi col formaggio. Nonostante questo tutte le comande sono state servite nelle sequenze e nei tempi corretti, del che va fatto plauso sia agli addetti alla sala che alla cucina. Passiamo alle portate.

Antipasti.
Insalata di gallina con farro e senape: buona e saporita (solo leggermente troppo fredda per una giornata invernale); culatello con gnocco fritto: molto buono il culatello, delicato lo gnocco; millefoglie con salmone e carciofi: molto valido ed ottimo l'abbinamento fra i vari componenti; tomino con lardo: delizioso e fragrante.
Primi.
Risotto ai porcini: buono sia al gusto che come cottura (tenendo conto che alcuni lo hanno preso come prima portata ed altri dopo l'antipasto); ravioloni: cotti al punto giusto e saporiti; tagliatelle al ragù: molto valide.
Secondi.
Bocconcini di cinchiale in umido con polenta di storo: molto validi entrambi con preferenza personale alla polenta; coscia d'oca nel suo sugo: deliziosa, croccante fuori e morbida dentro (forse il piatto migliore).
Dolci.
Alcuni della casa, altri di Bindi (giustamente segnalato sul menu): tortino al cioccolato con cuore caldo: molto buono; ananas caramellato: fresco ed appagante; meringa (di Bindi): valida ma un po' troppo cremosa; pecorino di fossa e fontina valdostana con composta di fichi: deliziosi nella loro diversità e sapidità, ottimo l'abbinamento con la composta.
Vino.
Abbiamo iniziato con un Gutturnio frizzante dei Colli Piacentini: discreto; per proseguire poi con un Uva Rara di Frecciarossa dell'Oltrepo Pavese: buono e molto valido sia negli aromi che in bocca giustamente corposo.

Il viaggio per arrivare all'osteria è stato degnamente ricompensato.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.