Pranzo di sabato in quel di Trento con la mia raga...

Recensione di del 22/09/2007

Scrigno del Duomo

12 € Prezzo
7 Cucina
8 Ambiente
9 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Buono
Prezzo per persona bevande incluse: 12 €

Recensione

Pranzo di sabato in quel di Trento con la mia ragazza e suo zio che abita lì da diversi anni.
Il locale si presenta già molto bene dall’ esterno, con tavolini sufficientemente distanziati all’ interno di un piccolo “cortile”.
Il locale, come si evince dal nome, si affaccia su Piazza Duomo a Trento.
All’interno l’ambiente è ancora più curato, con un grande bancone per l’aperitivo (seduti su sgabelli) ed un soppalco esattamente di fronte con tavoli simili a quelli in cortile.
Andando in fondo alla ricerca della toilette ci si imbatte in una teca di vetro che racchiude i formaggi in degustazione, ognuno col suo cartellino identificativo.
Primo impatto, decisamente positivo.

Ci accomodiamo fuori dopo un’ attesa di meno di 5 minuti (fortuna, nel locale c’ è un bel via vai verso l’ 1,30) su un tavolino quadrato, sotto un ombrellone, vicino ai passerottini che banchettano qua e là con le briciole per terra.
Sotto il nostro tavolo c’è una lastra di vetro che lascia intravedere un pozzo medioevale, sicuramente un ritrovamento archeologico.

A pranzo il menu è diviso per argomenti, e proposto su 4 piccole pergamene colorate a tema (formagggi & salumi, insalate, piatti caldi, carta vini con diverse proposte al bicchiere)
Degne di nota le stoviglie e vettovaglie, molto curate.
Il servizio è rapido e cortese, il vino scelto, un Pinot Nero Franz Hass base 2005 a 3,50 €, viene rigorosamente servito portando la bottiglia al tavolo su vassoio argentato.
Detesto quando mi portano il bicchiere già pieno di chissà che cosa, fortunatamente questa volta non è successo.

Scegliamo 2 piatti caldi ed un misto di salumi (5 tipi a 10,50 €)
I piatti caldi costano mediamente 10 € ma il coperto non si paga.

Di questi scegliamo un rotolo di patate con porcini e fonduta e dei ravioli di magro con rape rosse al burro fuso e semi di papavero.
I ravioli a mio avviso sono i meno entusiasmanti, mentre il rotolo è grandioso.
Le porzioni sono più che sufficienti.
Il mio piatto di salumi comprende speck stagionato 10 mesi, prosciutto crudo, coppa, finocchiona e lardo di Colonnata (il meno apprezzato, troppo magro....)
Il tutto accompagnato da un cetriolo della zona.

Dopo questi piatti non sentiamo l’ esigenza di un dolce, peccato però la mancanza in carta di un sorbetto, per me ideale conclusione di qualsiasi pasto
Due bottiglie di acqua e un caffè per un totale di 36 €, nella norma per quello che abbiamo mangiato, buono per essere in Piazza Duomo e per la cura di ambiente e servizio.

La situazione a cena è diversa, non c’ è piatto che costi meno di 18 €, ma forse val la pena di provare....
Ad ogni modo locale da consigliare a tutti, specie a pranzo!

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.