Pranzo in piola

Recensione di del 05/08/2020

La Piola da Alfredo

24 € Prezzo
6 Cucina
5 Ambiente
6 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 24 €

Recensione

La due giorni torinese si conclude con il classico pranzo della Domenica. Altra trattoria tipica piemontese, altra piola, posizionata in pieno centro. Il locale in questione è La Piola di Alfredo.

Questa volta la tavolata è ancor più corposa, siamo in tutto 11 persone comprese le nostre tre pargole alle quali si aggiunge un altro ragazzo. Ci accomodiamo nella seconda sala, decisamente più tranquilla e riservata. Si ricomincia.

Partiamo dal bere. Varie bottiglie di acqua e, come la sera precedente, decidiamo ancora per il Vino della casa. In questo caso un buon Barbera, sempre bello ruvido, ma sempre e comunque piacevole. Possiamo ordinare.

Ci informano che all’appello mancano tre o quattro piatti presenti nel menù di oggi. Sono solo le 13, mi sembra un po’ troppo presto. Vabbè!

Si comincia da una serie di antipasti, scelta alla carta perché non è previsto un giro predefinito. Io scelgo il Tagliere di tome piemontesi accompagnate da una marmellatina di mirtilli e del miele. Tagliere decisamente abbondante e variegato che riempie gli occhi ed il palato. Ho fatto anche la rima…un poeta! Gli altri antipasti scelti dalla tavolata consistono in Pollo in carpione, tre Tomini al bagnetto verde ed infine Vitello tonnato. Piatti ben fatti, classici, come da tradizione. Credo di aver scelto il piatto più appetitoso.

A seguire una serie di portate principali ed un altro paio di caraffe di Barbera. Alcuni decidono per degli Agnolotti del plin burro e salvia, altri degli Agnolotti al brasato, chi prosegue con una Battuta di fassona al coltello, chi con un Filetto di maiale caramellato con miele e peperoncino. Io scelgo il piatto, forse, più sostanzioso. Uno Spezzatino di manzo e salsiccia, molto, ma molto abbondante dove la salsiccia risulta decisamente più saporita dei bocconcini di manzo (un po’ filacciosi). In questo caso non mi è andata benissimo. Per il resto, gli agnolotti sono sembrati migliori della cena precedente ed il filetto di maiale molto morbido e saporito.

Anche oggi saltiamo i dolci e chiediamo caffè e conto. La spesa complessiva è pari a 264 euro per un importo pro capite che si aggira intorno ai 24 euro.

Siamo sui livelli ed i valori della sera precedente, con un rapporto qualità/prezzo accettabile. Anche in questo caso qualche piatto discutibile, ma nel complesso una piacevole esperienza.

Foto della recensione

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.