Miei cari mangioni di carne questo è il nostro pos...

Recensione di del 25/02/2006

Al Cacimperio

50 € Prezzo
8 Cucina
8 Ambiente
9 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Buono
Prezzo per persona bevande incluse: 50 €

Recensione

Miei cari mangioni di carne questo è il nostro posto!
Sto parlando del Cacimperio, dove la carne, di ogni razza, nazionale ed internazionale è protagonista e.. tentatrice!

Pur non possedendo un parcheggio riservato, si trova agilmente posto proprio sulla via del locale a pochi metri di distanza dallo stesso.
Il portone di entrata è verde scuro, su cui troneggia la targhetta dorata. L’interno è caldo e semplicemente elegante, più salette ospitano vari tavoli soprattutto rotondi che invogliano alla convivialità, con tovaglie bianche, sedie con seduta ampia e comoda.
La peculiarità delle sale consiste nella presenza delle innumerevoli bottiglie e casse di vino di ogni genere esposte appositamente per mostrare la varietà nella selezione, anche nei vini superiori.

Il ristorante offre Barbareschi, barbere d’Alba e Asti superiori e barricati, Baroli, uvaggi di langhe Roero Monferrato, Ghemme e Gattinara, nonché vini toscani e altri vini significativi delle regioni d’Italia.

Il nome del locale evoca il fascino del rito e il piacere della condivisione.Deriva infatti dall’ antica ricetta della fonduta torinese.
Proprio per questo è buona abitudine del titolare coccolare i suoi ospiti, proponendo come benvenuto della cucina, il cacimperio: formaggio fuso, filante e profumato accompagnato da crostoni di pane casereccio e caldo innaffiato da un buon flute di cartizze fresco.

Come dicevo protagonista è la carne anche se il menu è arricchito da tipiche proposte culinarie piemontesi:
Flan di cardi al Castelmagno, salsiccia di Bra, Flan di topinambur alla bagna caoda, le paste fresche che ben si prestano alle tipiche ricette piemontesi come i plin al sugo di arrosto, gnocchi al Castelmagno, Tabarin al crotin.
Non mancano qualità pregiate di prosciutti come lo spagnolo patanegra, il culatello di zibello, i salumi senesi.
Naturalmente noi siamo approdati appositamente per la carne ed è lì che concentreremo le nostre scelte.

Intanto ordiniamo una Bonarda vivace di Balbo 2004.
Dai tavoli vicini arrivano puntuali, deliziosi profumi di carne alla brace che i camerieri servono su un carrello dove la carne è ancora fumante e crepitante su pietra.
Al cameriere il compito di tagliare la carne proprio sotto agli occhi del commensale e servirla con patate al forno o verdure grigliate.

Con l’acquolina in bocca scegliamo: la scelta è lunga e difficile data la quantità e la varietà di carni proposte: dalla costata fiorentina al fassone piemontese, l’angus irlandese e argentino, il toro e il bisonte, la pregiatissima carne di kobe (vitello a cui viene fatta ascoltare la musica classica, nutrito a birra e massaggiato!), il manzo del Nebraska, tagli rear, T- bone, sirloin steak, la manzetta prussiana, tanto per citarvene alcune.
Difficile la scelta, guidata sapientemente dal titolare che consiglia, con un occhio di riguardo per i gusti personali e il portafoglio!

Alla fine scegliamo la manzetta prussiana e il bisonte, rigorosamente al sangue.
Ad accompagnare la carne, un cesto di pane casereccio, taralli e grissini croccanti. Ciotoline di sale marino naturale e salsa di cipolle in agrodolce (ottima).

Dire se le scelte siano state azzeccate o meno, beh, dipende dai gusti personali di ognuno. La manzetta prussiana ad esempio si presenta avvolta da un grasso tipo cotenna. Al taglio, si apprezza con gran sorpresa la magrezza della carne completamente assente da filamenti di grasso.
Le porzioni sono abbondanti e la succulenza della carne unita al gusto deciso, non lasciano spazio ahimè, nemmeno per un dessert.

Alla fine tre caffè, 3 amari e il conto: 196 euro.
Non saprei dire il prezzo delle singole portate, alcune espresse al’etto, questo perché la carta del menu destinata alle signore era elegantemente senza numeri!
Onesto.

Il rincaro sul vino, a detta degli uomini presenti, è stato giusto.
I tagli di carne abbondanti e pregiati insieme a una squisita professionalità del titolare conferiscono al Cacimperio un raro connubio tra qualità e prezzo.
Consigliatissimo ai veri amanti della carne, indicato anche ai vegetariani per la cucina accurata!

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.