Nel complesso di Villa Patrizia a Petosino di Sori...

Recensione di del 29/05/2011

Al Rustico Villa Patrizia

57 € Prezzo
8 Cucina
8 Ambiente
7 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Buono
Prezzo per persona bevande incluse: 57 €

Recensione

Nel complesso di Villa Patrizia a Petosino di Sorisole, paese a due passi da Bergamo, si trova questo ristorante denominato Al Rustico. Nella parte superiore della villa, si ospitano matrimoni e ricevimenti, mentre la parte inferiore è adibita al ristorante. Segnalato sia dalla guida Espresso e Michelin, e viste le buone recensioni decido di prenotare, fortunatamente perché il ristorante risulterà pieno. Suoniamo il campanello e veniamo accolti da una gentile signora che ci accompagna al tavolo.
Il ristorante è diviso in due sale, una sala con 40-45 coperti, ed un'altra saletta più intima dedicata alle coppie.
Tavoli abbastanza distanti tra loro, posateria Broggi quasi nuova, calice per acqua, e sottopiatto di vetro che verrà levato dopo il saluto della cucina.
Ci viene offerto un piccolo aperitivo della casa con la possibilità di scegliere tra analcolico e alcolico, con delle chips artigianali.
Il menu è suddiviso in tre proposte, da tre corse ciascuna con la possibilità di abbinare il vino a calice.
Mentre la carta spazia tra proposte di mare e di terra con una attenzione ai prodotti del territorio bergamasco.
La carta dei vini è ben fornita con ricarichi contenuti, presenta le più importanti etichette italiane ed estere, con la possibilità di scegliere il vino che producono loro stessi.

Il cestino del pane è composto da piccoli panini al latte,panini integrali, dei grissini al rosmarino e dei grissini al sale.
Dopo aver ordinato, ci viene portato il primo saluto della cucina.
"Timballo di piovra su crema di patate con cialda di pane carasau". In un piatto fondo questa pallina di piovra molta gustosa e saporita, accompagnata da un crema di patate leggermente piccante, con una cialda di pane carasau croccante che ben si sposa con la preparazione. Apprezzato da entrambi.

"Croccanti filetti di seppie aromatizzati con spezie accompagnati con maionese tiepida al rafano e rucolino". In un piatto rettangolare con i bordi leggermente rialzari, in un piccolo cono di carta questi filetti di seppia fritti accompagnati da un piccolo bicchiere con un frullato di rucola, ed una maionese al rafano che pare montata come la panna. Gustose e saporite le seppie, buona la maionese di accompagnamento, che ben si amalgama con le seppie, il frullato di rucolino che avrei preferito più freddo, aiuta a pulire il palato dalla grassezza della frittura. Piatto ben presentato, e nel complesso apprezzato da entrambi.

"Controfiletto di manzetta italiana in crosta con mele caramellate e piattoni". Questa volta presentato in un piatto quadrato il controfiletto avvolto in una pasta di pane che ricorda vagamente un grosso hot-dog ai lati degli ottimi fagiolini piattoni e delle mele caramellate. Buona la qualità della carne, ed anche l’idea di presentare il controfiletto in crosta di pane, unica nota stonata forse per gusti miei personali dato che non amo molto i formaggi cremosi, il controfiletto era spennelato di caprino.
Nel complesso piatto abbastanza apprezzato da me, molto più dal mio commensale.

Scegliamo di chiudere la cena con due sorbetti per me al pompelmo rosa e moscato,mentre per il mio commensale alla mora di gelso.
Nell’attesa ci viene offerto un piccolo pre-dessert in una coppa martina, trattasi di una piccola rivisitazione del tiramisù.
Arrivano i due sorbetti artigianali prodotti dal ristorante. Presentati su di una cialda molto croccante di caramello, con un piccolo cucchiaino da mangiare, presentazione completata da dei filamenti di buccia di limone e una piccola macedonia di frutta. Buoni e rinfrescanti.
Chiusura con un bicchiere offerto dalla casa di Porto vintage del 1992, accompagnato da piccolo scaglie di cioccolato.

Abbiamo cenato con una bottiglia di Tenuta San Guido Le Difese 2004, il conto è di 115 euro suddiviso tra due antipasti, due secondi, due sorbetti, una bottiglia di acqua ed una vino.
Cucina di sostanza che mantiene le aspettative, con un rapporto qualità/prezzo elevato, servizio discretamente professionale non ingessato, cortesia e gentilezza, ed un sorriso che non guasta mai. Sicuramente consigliato.
Prezzo a persona 57 euro.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.