E' in assoluto il mio primo tristellato della Mich...

Recensione di del 18/02/2011

Al Sorriso - Hotel

225 € Prezzo
9 Cucina
6 Ambiente
6 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 225 €

Recensione

E' in assoluto il mio primo tristellato della Michelin; sapevo più o meno cosa mi aspettasse, in quanto sono andato con una coppia che lo frequenta abbastanza spesso, anche se Angelo Valazza lo conosco di persona per lavoro. Ho fatto questa piccola premessa per farvi capire un po' della mia delusione, anche paragonando questa visita alla precedente ad un altro bistellato, dove i 500,00 euro a coppia non mi hanno fatto sobbalzare dalla sedia!
Sapevo del locale molto retrò, e mi sta bene per un tempio della cucina che da anni fa arrivare stranieri da tutto il mondo in posto ameno come Soriso, ma quando si spendono certe cifre, e sei da anni pluripremiato e pluristellato, non ammetto errori. Della mano di Luisa non posso fare appunti, tranne che per il secondo: ma veniamo ai piatti.

Gamberi crudi di Sicilia con puntarelle crude e arance candite, triglie di scoglio con insalatina di carciofi e passata di topinambur, gnocchetti verdi ripieni di crostacei e maionese di pomodoro.
Il secondo era filetto di fassona piemontese con crespella di polenta e ravioli ripieni di midollo nel loro brodo; carrello di formaggi fantastico; anche i dolci erano molto buoni, ricordo il mio che era una crème brûlée, anzi tre tipi di crème brûlée più una gelatina ai frutti di brosco.
Tutti i piatti erano, come da aspettative, di una pulizia eccellente, materie prime super, un bonus in più per gli gnocchetti davvero strepitosi; il secondo sarebbe stato fantastico se il filetto non fosse stato cotto più del dovuto e quindi leggermente "stopposo" per il mio gusto.
Dimenticato: la "micro entratina" della quale purtroppo non mi ricordo il nome. Lo champagne offerto non ci è stato "presentato": ho sbirciato l'etichetta, Laurent Perrier brut.
Gli altri vini: Champagne Egly Ourit tradition due bottiglie, più uno Shiraz "toscano" Harys di Gillardi 2005 (direte voi c'è un errore, ma "toscano" mi era stato detto quando mi ero fatto consigliare: poi è arrivata la boccia ed era "piemuntes").

Servizio troppo veloce a mio parere, in un'ora e mezza eravamo già ai formaggi. Almeno una pausa tra i secondi e i formaggi ci stava.
Concludendo ho mangiato molto bene, ma paragonato alla mia recente visita ad altro bistellato, non c'è paragone; sono uscito dal locale con qualche stellina in meno!

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.