Il panorama del Garda, a livello culinario, offre ...

Recensione di del 19/12/2005

La Rucola

80 € Prezzo
9 Cucina
8 Ambiente
8 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 80 €

Recensione

Il panorama del Garda, a livello culinario, offre la possibilità di mangiare spendendo anche poco, ma ricevendo anche poco.
Qui alla "Rucola", in quel di Sirmione non si spende di certo poco, ma c'è da dire che ti danno molto: non parliamo di quantità, per altro nella norma, ma di qualità.

Abbiamo riservato un tavolo la sera del 19/12,visto che hanno solo 28 posti divisi in due eleganti salette.
Nelle nostre "gitarelle" fuori porta di certo non vestiamo elegante, ma qui l'ambiente e i commensali arrivati dopo di noi, visto il posto, lo ritengano opportuno; tutta una cerimonia di camerieri all'ingresso ti salutano, ti prendono il cappotto e ti fanno accomodare al tavolo: tavoli per altro molto ampi con sottopiatto, cristalli e argenti, fiori freschi e candele, oltre un piccolo "pouf" per la borsa e secchiello per il vino.

Essendo la prima volta che ci andiamo e vista tutta la scenografia (non parliamo del bagno, un monolocale con salviette in panno calde e spazzolini per i denti!), pensiamo di rischiare la fregatura con il cibo.
Invece è andata bene, da subito ci ricoprono il tavolo di mini appetizer tra cui un patè grasso su polentina soffice, notevole.
Per il pane passa una solerte ragazza di sicura origine tedesca con pani caldi di ogni tipo; ci viene portato insieme al menù un libro di vini di ogni parte del mondo con ricarichi un po' eccessivi a mio giudizio.
Noi, visto che dobbiamo guidare, ci limitiamo a 3 flute di un ottimo champagne rosè dal nome irripetibile a 30euro.

La lista ha poche proposte, sia di terra che di mare, naturalmente dalla descrizione alquanto fantasiosa, più due interessanti menu degustazione a 75/85euro; noi abbiamo preso un misto crudo e cotto: capasanta al cognac, ostrica in pastella, tonno e branzino con balsamico e salmone all'aneto.
I piatti di ogni portata erano uno spettacolo.

Come secondo, per entrambi rombo al forno con un purè di broccoli delicatissimo.

Ci hanno presentato un notevole carrello di formaggi, ma optiamo per il dolce.
Insieme alla lista dei dessert anche lista delle tisane, vini da meditazione e liquori, dai ricarichi, però, eccessivi.

Ci servono un mini sorbetto all'ananas, un'alzata con pasticceria assortita e cialde alla nocciola: dato che i dolci costano 14 euro l'uno ci verrebbe voglia di fare i furbetti e passare al caffé, ma visto che siamo qui e siamo golosi, optiamo per un crapfen alla crema con lamponi caramellati a 10 euro.

La serata è conclusa, i nostri 160euro in due li abbiamo pagati e all'uscita ci omaggiano di un libricino che raccoglie tutti i giovani chef "patron" d'europa, filiamo a casa contenti e sazi.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.