Il ristorante giapponese può essere la scelta idea...

Recensione di del 03/08/2010

Sakura

32 € Prezzo
8 Cucina
6 Ambiente
6 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Ottimo
Prezzo per persona bevande incluse: 32 €

Recensione

Il ristorante giapponese può essere la scelta ideale per abbinare i piaceri di un menu “etnico” all’illusione di potersi trasferire per qualche ora in un mondo dove il tempo può ancora fermarsi e lo spazio dilatarsi. Una serata al Sakura soddisfa certamente la prima parte del desiderio, migliorabili invece l’ambientazione ed il servizio, cosa che contribuirebbe anche a valorizzare la qualità della cucina, che corrisponde alle attese.
Siamo cinque amici, stasera. Lo spazio nel ristorante appare un po’ sacrificato, con i tavoli che si distribuiscono ai fianchi del grande bancone e sono molto ravvicinati tra loro, privando parzialmente gli avventori di quella che personalmente considero una cornice abbastanza importante per poter “ascoltare”, oltre che “assaporare” le pietanze. Comunque la tavola è apparecchiata in modo semplice, con una scelta indovinata di tonalità la cui gamma è compresa tra il nero/bruno ed il bianco, poco colorata ma efficace, riscaldata e rallegrata da una piccola candela accesa; alle pareti qualche oggetto tradizionale che non può mancare (spade da samurai, etc.) completa la scenografia insieme a qualche divisorio in bambu senza eccessivi appesantimenti; la luce è soffusa e gradevole, la climatizzazione sufficiente e non invasiva.

Appena giunti veniamo accompagnati al nostro tavolo ed invitati con un sorriso ad accomodarci da una signora molto gentile che ci offre anche un calice di spumante come aperitivo. A questo punto la cameriera urta inavvertitamente il calice di uno dei commensali e lo spumante si versa sulla tovaglia, fortunatamente senza raggiungere direttamente il malcapitato, la cameriera si scusa prontamente, con grande gentilezza corre a prendere una tovaglietta con cui copre il bagnato ma per ottenere la sostituzione della tovaglia dobbiamo chiedere, e, anche se la richiesta viene prontamente soddisfatta sempre con un sorriso, ci sarebbe piaciuto che il gesto fosse spontaneo, nella confusione ci si dimentica, infine, di sostituire il calice dell’aperitivo. Comunque apprezzabili la gentilezza e la rapidità nella risoluzione di un piccolo contrattempo che può sempre capitare.

I nomi delle pietanze, naturalmente, sono di complicata frequentazione per chi (come noi) non conosce le sfumature della cucina giapponese, anche se chiunque può arrivare informato, in quanto il menu pubblicato sul sito web del ristorante è ben aggiornato anche per quanto riguarda i prezzi. Tre di noi, i più coraggiosi, scelgono singole portate, in due ci affidiamo al menu degustazione che è composto da piatti con nomi complicati, peraltro affiancati da traduzione (ed in tutto e per tutto perfettamente corrispondenti a quel che poi ci viene effettivamente servito): Kaisen Salad (insalata verde con frutti di mare), Usuzukuri (carpaccio di pesce), Aghemono (tempura mista con verdure e pesce), Hotto Puretto (con più opzioni tra le quali mi oriento ancora sul pesce, in questo caso grigliato, Eppan Yaki), una scelta tra Sushi e Sashimi (io scelgo Sashimi, ma provo anche il Sushi scelto da uno dei commensali), per finire Miso (brodino di soia e alghe). Tutti ordiniamo anche riso (al vapore, con i gamberi) per accompagnare le vivande che si rivelano gradevoli ed appetitose. Dopo un eroico esordio con i bastoncini, chiediamo una forchetta, che ci viene prontamente fornita e anche per quanto riguarda le bevande preferiamo acqua naturale e birra ai tradizionali tè e sake, più impegnativi.

Una piccola caduta di stile all’inizio della cena può ben essere perdonata, poiché nel complesso la serata è stata piacevole e le pietanze gradite da tutti anche se non memorabili: diciamo che è un posto dove tornare, con ottimo rapporto tra qualità e prezzo, a mio parere più adatto per una simpatica serata tra amici o per una colazione di lavoro non convenzionale che per un incontro romantico al lume di candela.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.