Il ristorante, come locale, non mi ha colpito. Il ...

Recensione di del 13/08/2010

La Cruna del Lago

31 € Prezzo
9 Cucina
7 Ambiente
7 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Ottimo
Prezzo per persona bevande incluse: 31 €

Recensione

Il ristorante, come locale, non mi ha colpito. Il posteggio davanti è scarso, occorre fare due passi da un posteggio più in là. L'interno è un po' stile vecchio ristorante di una volta, perlinato in legno chiaro, mancorrenti in ottone, colonne, le cosiddette due salette sono in realtà un salone con una parte sfasata di due gradini rispetto all'altra. La tavola è assolutamente anonima, che più anonima non si può, con una semplice tovaglia di cotone bianco.
Ci accoglie, gentile, la signora Consuelo, che ci porta i menu (che strano rivedere quello per la donna senza prezzi: non pensavo ci fossero più, se non in qualche posto di lusso) e ci descrive, con competenza e simpatia, i piatti. Sono possibili anche delle personalizzazioni.
Ci sono molti piatti interessanti, io scelgo un insalata selvatica con frutta e capesante (11 euro) e il mio compagno dei maccheroni all'amatriciana (9 euro). Acqua, vino al bicchiere (2/3 euro al bicchiere).
Scelgo un eccellente Sauvignon Bastianich e poi una straordinaria Vernaccia Karmis Contini, che non conoscevo, veramente particolare. Porta il cestino del pane, fatto con lardo, e grissini al sesamo, su cui purtroppo ci avventiamo, perchè il servizio è attento ma purtroppo molto lento, nonostante siamo solo tre coppie di clienti. Viene tutto fatto al momento.

Ci porta un appetizer, una fettina di quiche tiepida ai porri buonissima, e finalmente arrivano le portate. La loro versione dei maccheroni all'amatriciana, con pasta fatta in casa, è delicata ma eccellente. Ma l'accostamento misticanza, rucola, capesante tiepide, chicchi d'uva, ribes, fettine di mela e pesca è, a mio parere, straordinario.

Come secondo (16 euro ciascuno) il mio compagno sceglie una trota, servita con verdure e farro, non l'entusiasma e io, che l'ho assaggiata,concordo. Mentre il mio piatto di pescato con verdure, cotto con fieno in cestino di bambù, rasenta l'eccellenza. Appena scoperchiato davanti, una gioia per gli occhi, con tutti i colori delle verdurine (peperoni grigliati, fiore di zucca, fagiolini e pomodori) e questo profumo di fieno maturo. Disposti in mezzo, due cozze, dei gamberi, un pezzo di dentice, un trancio di gallinella, tutti buonissimi nella freschezza di ottima materia prima e nella semplicità della cottura al vapore. A parte mi ha portato tre piccole salsierine, per insaporire quelle prelibatezze: semplice centrifugato olio limone, salsina pomodoro appena piccante, salsina verde ai capperi.
Saltiamo i dolci, che peraltro vediamo passare e sono d'ottimo aspetto, e concludiamo con due caffè: 62 euro molto ben spesi.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.