Genuinità e cortesia

Recensione di del 17/02/2018

Cascina Rio Rocca

29 € Prezzo
8 Cucina
7 Ambiente
8 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 29 €

Recensione

Cena del sabato sera a San Lorenzo al mare. Il locale in questione è la Cascina Rio Rocca, una struttura a gestione familiare in tutto e per tutto con la produzione delle materie prime (rigorosamente secondo stagione) proposte nell’agriturismo. Ci accoglie calorosamente Donatello, titolare insieme alla moglie di origine marocchina che, molto abilmente, si destreggia in cucina tra le ricette della tradizione ligure.

Ci accomodiamo. Siamo il solito gruppetto composto da sette persone, quattro adulti più tre pargoli.

Donatello, manifestando chiaramente tutta la passione che mette nel suo lavoro, ci espone i diversi “tagli” previsti del loro menù degustazione che, in forma completa, prevede quattro antipasti, due primi, altrettanti secondi ed il dolce finale. Io ed il mio socio scegliamo proprio quello mentre le due signore ne preferiscono uno ridotto con la presenza di un solo primo ed un solo secondo.

Partiamo dalle bevande, un paio di bottiglie di acqua per cominciare ed una bottiglia di vino di rosso. Ci affidiamo a Donatello che ci propone il Vino della casa, se così si può definire. Una loro etichetta che abbiamo apprezzato molto.

A seguire i pargoli. Per loro tre, un primo piatto. Tre porzioni di semplici, ma ottimi Gnocchi al ragù, ovviamente fatti in casa.

Noi adulti partiamo dalla proposta dei quattro antipasti: quattro vassoi a rotazione con della Farinata di ceci, una dozzina di Frittelle di fiore di zucca, quadrotti tiepidi di Parmigiana e Frittatina di carciofi. Materie prime, come detto, di loro produzione, genuine e di ottima qualità. Direi un buon inizio.

Cestino del pane fatto in casa e vassoio con un assaggio del loro olio da stendere sulle fette di pane caserecce ed una terrina delle loro olive.

Proseguiamo con i due primi piatti. Prima un vassoio di eccezionali Ravioli con ripieno di carciofi, forse, a mio gusto personale, lasciati a bollire un minuto di troppo, ma comunque il sapore non si discute. Poi una Lasagna al sugo di funghi. Altro buon piatto.

Le portate principali terminano con un bis di secondi: un riuscitissimo Coniglio alla ligure, vino bianco, aromi, olio ed olive taggiasche ed un morbido e saporito Controfiletto di fassona in umido con cipolle stufate. Bene così.

Ed ora passiamo ai dolci, tutti, manco a dirlo, di loro produzione. Ordiniamo un Gelato al limone, chiaramente artigianale e chiaramente buono. E, per finire, un paio di Dolci al cucchiaio con mascarpone e crumble di amaretto. Buoni.

Due caffè preparati con la moka ed un ottimo limoncino che male non fa.

Chiediamo il conto. La spesa complessiva è pari a 146 euro e comprende i due menù completi per un totale di 60 euro; i due menù ridotti per un totale di 44 euro e quel che ne rimane va a coprire la bottiglia di vino ed i tre piatti dei nostri pargoli.

Direi un conto onesto e correttamente proporzionato a quanto proposto. Va sottolineato il fatto che è possibile acquistare la maggior parte dei loro prodotti. Credo che genuinità e freschezza delle materie prime utilizzate siano le carte vincenti di questo locale. Queste due caratteristiche vengono impreziosite, a mio parere, da una sapiente gestione da parte di Donatello che, con la sua simpatia, sa mettere a proprio agio la clientela.

Un saluto da Jerry a tutti i Mangioni!

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.