Domenica, dietro consiglio di alcuni conoscenti, c...

Recensione di del 02/07/2006

Osteria Antico Borgo

43 € Prezzo
7 Cucina
8 Ambiente
7 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 43 €

Recensione

Domenica, dietro consiglio di alcuni conoscenti, ci siamo recati a pranzo all'Antico Borgo: siamo in due coppie.
L'Osteria si trova proprio sulla strada che, vi avviso subito, è trafficata pochissimo, perciò il luogo è molto tranquillo.

Entrando ci accoglie il bancone del bar, nello stesso locale compare anche il camino utilizzato per la cottura della carne alla griglia; passata questa stanza si entra in un'altra sulla quale si affaccia la cucina e che fa da interfaccia alla sala da pranzo.
Quest'ultima non è molto grande, dieci-dodici tavoli, ma decisamente accogliente e intima, il soffitto è in legno, le tovaglie color bordeaux e le sedie in paglia e legno: tutti concordiamo sul fatto che d'inverno questa sala dovrebbe dare il meglio di se stessa.
L'aria condizionata è ad hoc e quindi non soffriamo per niente la giornata estiva.

Dopo una scorsa al menu che comprende cinque antipasti, sette-otto primi e una decina di secondi, optiamo per due antipasti di salumi misti da dividerci in quattro: quantità non eccessivamente abbondanti ma giuste per tappare un pochino il buco nello stomaco.
Pancetta e salame buoni, crudo e coppa nella media.

Per i primi scegliamo: tre ravioli con trevisana e speck e uno spaghetto con alici fresche e fiori di zucca.
I ravioloni sono davvero buoni e speciali, il mio giudizio è avvallato anche dalle signore che hanno effettuato la stessa mia scelta; gli spaghetti, secondo il mio amico, sono anch'essi buoni e abbondanti.

Per secondo scegliamo tre cotolette alla milanese con l'osso e una tagliata con scamorza affumicata e rucola.
Le cotolette sono discretamente buone e il giudizio non ottimale è reso dal fatto che un paio di minuti di cottura in più non sarebbero stati male.
Facciamo accompagnare le cotolette da un piatto di patate arrosto tagliate a rondelle: buone.
Mia moglie alle prese con la tagliata, che reputa troppo abbondante, generosamente me ne fa assaggiare un po' e posso dire essere più che discreta ma non ottima.

Prendiamo un solo dolce, frutta e mascarpone, delizioso.
Chiudiamo con quattro caffè e due grappe.

Da bere abbiamo scelto: due bottiglie di Pinot Nero Isimbarda 2004 mosso, molto buono e due bottiglie di acqua minerale.
Il servizio è stato celere e cortese, niente da dire.

Per quanto riguarda la spesa, 172 euro totali, 43 euro a testa, mi è sembrata un po' eccessiva; sinceramente mi aspettavo dei prezzi un po' più abbordabili, un po' più da osteria.
In realtà si può dire sia un'osteria con tendenza al ristorante, com'è ormai luogo comune.
In conclusione sono stato favorevolmente impressionato da ambiente e servizio; un po' meno dai prezzi e, comunque, voglio provare ancora a venire a mangiare qui, magari in autunno-inverno.
Secondo me osteria dalle grandi potenzialità ma non sfruttate appieno: merita senza dubbio la prova d'appello.
Nel complesso, consigliabile.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.