In questo risotante sono quasi trent'anni che veng...

Recensione di del 19/05/2007

La Ruota

40 € Prezzo
4 Cucina
6 Ambiente
5 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Scarso
Prezzo per persona bevande incluse: 40 €

Recensione

In questo risotante sono quasi trent'anni che vengo periodicamente a mangiare almeno due volte l'anno, ed era un punto sicuro (qualità-prezzo). Rientrava in quella tipologia di ristoranti, rari, del tipo: passano gl'anni, ma sai sempre cosa ti aspetti, tradimenti non ce ne sono, forse perchè il proprietario è sempre lo stesso, i camerieri ed i piatti proposti sempre loro, nulla muta. A tutti è capitato di trovare un ristorante ottimo, vantarlo ai conoscenti, e poi andarci per cene di lavoro o con amici e trovarvisi male. Ultimamente (3/4 anni) non avevo mangiato in questo ristorante, ma ero comunque convinto che sarei stato bene. Lunga premessa, doverosa, ma veniamo alla cena.

Il ristorante dentro e fuori è immutato, l'unica cosa che attira la mia attenzione è la mancanza di commensali. In questo ristorante, nonostante molto ampio (3 sale), a volte non si riusciva a prenotare. La ragione di questi tavoli vuoti l'ho capita in seguito.
Cena: un cameriere (qui da anni) con scarso entusiasmo ci accomoda nel tavolo riservato, scegliamo il vino (solito) chianti sfuso (sufficiente) e portando i menu unitamente ad un piattino d'entratura di fritto in pastella, banale; come antipasto scegliamo del prosciutto (da supermercato) e melone (scarso)e un piatto di verdure dal banco antipasti (mediocre).
Essendo un ristorante tipico toscano con la specialità bistecca alla fiorentina non abbiamo dubbi sul piatto da scegliere, ma per curiosità apro il menu rimanendo di sasso: 3/4 primi - 3/4 secondi e null'altro!
Arriva la fiorentina, sempre la solita presentazione e la ripartizione delle porzioni lasciata al cameriere. Devo fare un inciso: in questo ristorante si mangiava una delle migiori fiorentine d'Italia (al livello di un noto ristorante di Firenze spendendo meno della metà). Al primo morso una smorfia, comune alla mia compagna, ed una esclamazione: non ci siamo proprio!. Fine di un mito, la fiorentina è banale senza il sapore che la differenziava dalle altre. Sarà per il seguito della mucca pazza, sarà per la recessione che porta sempre meno gente nei risoranti, sarà, sarà, sarà, ma non ci siamo! Non è che non sia buona, ma standard.
A questo si aggiunge che sia il pinzimonio (non fresco), sia le patate fritte (unte), che il dessert panna cotta (stantia), ed il gioco è fatto. Ecco il conto di € 40,00 a testa: quasi il triplo di quanto si pagava in Lirette.

Ora, che costi di più amen, ma che non si mangi più bene non lo accetto, anche se devo dire, per onestà, che le aspettative disattese aggravano il giudizio negativo.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.