Cucina toscana come si deve

Recensione di del 03/08/2014

Osteria del Carcere

30 € Prezzo
9 Cucina
8 Ambiente
7 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Buono
Prezzo per persona bevande incluse: 30 €

Recensione

Premetto di essere uno di quei clienti a cui non interessano tanti fronzoli come il servizio e l'arredamento dei locali, ma a cui interessa soltanto la qualità del cibo. Da questo punto di vista l'Osteria del Carcere è sicuramente un locale di prima scelta.

Con la mia ragazza siamo arrivati in questa osteria casualmente, mentre vagavamo per le vie del centro e siamo rimasti attratti dall'offerta dei piatti tipici. Dopo qualche istante di attesa ci siamo accomodati nel piano soppalcato del locale e abbiamo ordinato una selezione di crostoni, sostanziosi, abbondanti e molto saporiti, e due zuppe tipiche della cucina Toscana: una ribollita e una pappa al pomodoro. Avrei preferito che la ribollita fosse calda e non solo tiepida, ma l'ho apprezzata comunque molto.

Il rapporto qualità/prezzo di questi piatti è sicuramente buono, mi pare 13€ l'antipasto e 9€ ciascuna zuppa. Porzioni più abbondanti, soprattutto per le zuppe, non mi sarebbero comunque dispiaciute.

Abbiamo poi preso un dolce da dividere in due (una terrina allo zafferano e pinoli, 7€) che ci ha lasciato un po' con l'amaro in bocca: porzione molto contenuta e prezzo forse un po' elevato... Probabilmente stava finendo e forse sarebbe stato più corretto non proporcela.

Il locale presenta poi un'ampia scelta di secondi piatti (soprattutto selvaggina) e un'ottima carta dei vini (di cui non abbiamo usufruito poiché io dovevo guidare e a lei non piace).

Un posto in cui sicuramente tornerei per poter provare altre pietanze.

Note sul locale: il locale si sviluppa su due piani e conta non più di una ventina di coperti. Quelli sul soppalco godono di una vista sul bancone di preparazione dei piatti freddi che consente di sbirciare l'oste mentre prepara il piatto appena ordinato. I tavoli inoltre sono ben separati e quindi è possibile mantenere la propria intimità.

Se non per un paio di manette in stile medioevale ed una divisa carceraria appesa lungo le scale, l'ambiente non ha nulla che rimandi ad un carcere e forse su questo si potrebbe investire qualcosa in più!

Note sul servizio: bisogna prima mettersi d'accordo se un servizio di qualità è quello che ti lascia un ricordo indelebile oppure se è quello che passa inosservato. Sicuramente questo rimarrà impresso per anni nelle nostre menti, bisogna solo capire se in positivo o negativo. Il comportamento dell'oste è infatti la croce e delizia di questo locale. Quando siamo entrati siamo stati accolti da una frase del tipo "adesso aspettate un attimo perché ho altre cose da sistemare prima", alla domanda "scusi, per la toilette" la risposta è stata: "in fondo alle scale oppure può andarla a fare in piazza". Più volte poi è stato sottolineato il fatto che non avessimo preso del vino e al momento di chiedere il conto siamo stati scanzonati come per dire: meno male che non avete preso il vino, altrimenti non so se avreste avuto abbastanza soldi per pagare.

Questa cosa io l'ho trovata estremamente divertente e per quanto possibile ho cercato di rispondere agli scherni. La mia ragazza invece ne è rimasta turbata e ha trovato questa persona un po' maleducata. Diciamo che il servizio non è adatto ai cuori deboli.

In definitiva, l'impressione che porto a casa, seppur positiva, è quella di un locale in cui, per sentirsi davvero accolti, bisogna essere clienti con voglia e disponibilità di provare l'ampia offerta di piatti e spendere un po' di soldi piuttosto che studenti universitari che hanno voglia di provare alcune delle specialità tipiche, senza dover spendere troppo. Ciò nonostante consiglio a tutti quelli che si trovano in zona di farci un salto.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.