San Gimignano è un antico paesino in provincia di ...

Recensione di del 28/08/2011

Osteria del Carcere

33 € Prezzo
7 Cucina
7 Ambiente
7 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 33 €

Recensione

San Gimignano è un antico paesino in provincia di Siena, molto bello e decisamente vocato al turismo. I negozietti di ogni genere e i ristoranti/trattorie sono numerosissimi.
Giunto all'ora di pranzo con una bella e potente (in comodato d'uso per un paio di mesi) KTM 990 Adventure, mi sono fermato all' “Osteria del Carcere". Segnalata dalla Guida delle Osterie d'Italia come un luogo dove l'offerta gastronomica è "concreta" e non da turismo mordi e fuggi.
E infatti, pur a fronte di prezzi che del grande flusso turistico comunque risentono, posso dire che la soddisfazione globale è stata buona.
Gestito da una coppia lombardo-brasiliana, questa Osteria è situata nella zona pedonale di San Gimignano.
I tavoli, arredati in maniera semplice ma curata, sono sia al piano terra, dove si trovano la cucina e un bancone tipo bar con numerosi formaggi e salumi in mostra, che in un piccolo soppalco.
Tutto l'arredamento è, appunto, da osteria/mescita di vini. Piacevole.
Gentile e rapido il servizio; svolto da entrambi i proprietari.

Come antipasti, oltre alla classica fettunta, il menu prevede alcune terrine e numerosi crostoni (6 euro).
Tra i quali abbiamo ordinato quello con "Guanciale"; poi con "Caprino ed erbette" e per ultimo quello con "Pecorino di fossa e miele". Che sono stati divisi tra noi quattro commensali. Tutti appetitosi, con il guanciale tagliato sottilissimo, che sembrava quasi porchetta: molto buono. Ancor più gradito da me l'ultimo con il miele.
Un buon inizio.

I primi piatti prevedono solo zuppe (9 euro). E non sono disponibili piatti a base di pasta. Tra queste ho scelto un'ottima “Acqua cotta”. Che, direi, ha scalzato dal primo posto del mio personale gradimento quella che avevo assaggiato l'autunno scorso in Maremma. Molto molto saporita e “densa” con le verdure belle “carnose” e l'uovo molto buono.
Che mi ha fatto anche dimenticare la delusione (con conseguente voglia repressa)della sera precedente quando non sono riuscito, per adeguarmi al resto della compagnia, ad andare alla “Sagra dell'Acquacotta ” di Magliano in Toscana.

Tornando all'Osteria del Carcere, il menu offre una discreta scelta anche per i secondi. Noi ci siamo limitati ad una porzione di “Tonno del Chianti” e ad uno sformatino di formaggio e verdura. Il “tonno” è in realtà del maiale affettato sottilissimo e servito con fagioli toscani. Maiale che viene fornito dalla macelleria Cecchini di Panzano in Chianti, citata nel menu e da una targa appesa ad una parete. Piatto gradito molto da tutti.
Unico appunto, forse ma forse forse (vista la bontà), il prezzo 16 euro, un attimino alto. Discreto lo sformatino.

Un solo dessert, una crostata con non ricordo quale tipo di confettura, un piatto con tre assaggi di pecorino (13 euro) e tre caffè, accompagnati da fragranti cantuccini di Prato, hanno concluso il nostro pranzo.
Una bottiglia di Vernaccia “Tradizionale” 2009 della Cantina Montenidoli (13 euro) ha accompagnato i nostri piatti. Un vino che rispetta, così si legge sull'etichetta, i metodi tradizionali di vinificazione.
Che non conosco appieno. Ma in ogni caso mi è piaciuto. Fresco, leggermente acidulo, profumato: buono.
E che ha contribuito ad aumentare la mia soddisfazione globale.
Il conto totale di 130,50 euro (32,50 a testa) mi è sembrato adeguato alla qualità del cibo e, purtroppo, alla logica della domanda/offerta.
In una toscana sempre più “invasa” da stranieri che a casa loro "non sempre" riescono a mangiare come nella nostra bella (nonostante tutto) Italia! Mentre in questa graziosa osteria la materia prima è decisamente di grande qualità.
Per concludere un locale consigliabile e, magari, da riprovare.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.