Durante il soggiorno nella vicina Poggibonsi io e ...

Recensione di del 29/12/2007

La Mangiatoia

46 € Prezzo
9 Cucina
8 Ambiente
8 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Buono
Prezzo per persona bevande incluse: 46 €

Recensione

Durante il soggiorno nella vicina Poggibonsi io e la mia ragazza decidiamo di provare questo ristorante, dopo aver letto le ottime recensioni già presenti.
Dopo aver prenotato ci presentiamo puntuali, il locale è situato in una traversa di una delle vie principali di San Gimignano e risulta comodissimo da raggiungere lasciando la macchina in uno dei parcheggi che ci sono appena fuori le mura.
L’ingresso è caratteristico, ci si ritrova in una piccola “anticamera” ottenuta con un semplice tendaggio e l’arrivo è degli ospiti è segnalato da un piccolo campanellino che suona all’apertura della porta.

Il locale è caratterizzato da un’atmosfera intima, nonostante i tavoli non siano molto distanziati. Il soffitto è fatto a volte, in pietra. Alle pareti ci sono delle vetrate colorate molto caratteristiche.
Ci fanno accomodare al tavolo, forse il migliore della sala e poco dopo esserci seduti ci viene portato il menù con del pane e della focaccia.
Il pane è quello tipico toscano, senza sale. La focaccia non mi entusiasma.

Ecco la nostra cena:
Prendiamo un antipasto di salumi misti toscani: Salame, finocchiona, lardo, coppa e prosciutto crudo. L’antipasto è buono ma soprattutto abbondante, la finocchiona è davvero buona.
Per primo io non rinuncio alla ribollita: ne assaggerò di altre durante il nostro soggiorno toscano, questa è la migliore. Alla fine ho avuto la tentazione di usare le dita per pulire il fondo del tegame in cui è servita…
La mia ragazza ha scelto dei saccottini con ripieno di pecorino e tartufo: buoni, forse un po’ freddi ma il sapore era ottimo. Vengono serviti con alcuni grani di melograno… l’abbinamento non ci era mai capitato, ma il sapore acidulo e un po’ dolce del melograno contrasta molto bene con il corpo sapido e amarognolo del pecorino. Azzardo riuscito

Prendiamo un solo secondo: bocconcini di pollo con crema di porcini, la crema di porcini è molto buona ma nel complesso il piatto non è spettacolare.
Prendiamo due dolci, per me sfoglia di pere con cioccolato caldo, abbinamento classico e ben fatto. La porzione è abbondante.
La mia ragazza prende la ”torta antica” una torta fatta con banane, mele e granella di nocciole, servita con dello yogurt: ne ho assaggiato solo un pezzettino perché la mia ragazza l’ha parecchio apprezzata e ne era alquanto gelosa. Per me tutta la porzione sarebbe risultata un po’ troppo dolce, ma comunque un buon abbinamento.
Io accompagno il dolce con un moscatello che mi viene consigliato dalla cameriera e che apprezzo per la delicatezza e per la freschezza.

La cena è stata accompagnata da un Chianti classico “Peppoli” del 2005 che definirei senza dubbio fantastico.
Degno di nota il fatto che il proprietario, Paolo, è stato quasi sempre in sala occupandosi degli ospiti e intrattenendoli. La cosa mi ha fatto piacere, penso sia una caratteristica della magnifica ospitalità toscana.
Il conto per un antipasto, due primi, un secondo, due dolci, un’acqua, un vino e un liquore: 92 Euro.
In conclusione una piacevolissima serata; per i “mangioni” che capitano vicino a San Gimignano una tappa da non perdere.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.