Sono a Salsomaggiore Terme, in occasione di una ma...

Recensione di del 13/12/2007

Tazza d'Oro

21 € Prezzo
6 Cucina
6 Ambiente
6 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 21 €

Recensione

Sono a Salsomaggiore Terme, in occasione di una manifestazione a cui partecipo spesso. Questa volta ho un pranzo fuori della formula “pensione Completa”, e, stante lo scarso tempo a disposizione, vado in questo ristorante /gelateria del centro di Salso, che altre volte mi aveva incuriosito con la scritta “piatti tipici” e con la pubblicazione esterna di menù abbastanza interessanti.

Riassumendo il seguito:
Posto modesto. Non si mangia male, ma sia come ambiente che come livello non si grida al miracolo.
Vale il prezzo che costa, ovvero, poco. Adatto a un pranzo veloce, o a una cena in famiglia.

Si entra in una Gelateria, dove un cartello avverte che il ristorante si trova “nell’altra sala”. Saletta invero piccolissima, con riquadri in rilievo sul soffitto, pavimento a ceramiche color sabbia - terra di siena (una volta le avrei definite color “can che scappa”...), pareti con scene di mare di dubbio gusto affrescate alle pareti.
L’ambiente ha i suoi anni, e li dimostra. Intendiamoci, è/era sicuramente grazioso, ma oggi mostra un poco la corda....

La saletta consta di un tavolo da una dozzina di persone, che occupa tutto un lato lungo, e tre tavolini piccoli, tra cui il nostro. Tovaglie in stoffa e bicchieri e posateria di normale aspetto.
Ordiniamo per me tagliatelle ai funghi (10€) leggermente scotte, i funghi hanno un che di surgelato, mollicci e gelatinosi. Non buoni, anche se difficilmente potrei definirli cattivi. 5.
Sempre per me, polenta al gorgonzola(6€): un piatto di polenta abbastanza molle, servita con una generosissima porzione di Gorgonzola dolce a lato. Sta al cliente mescolarselo nelle proporzioni desiderate. Apprezzabile attenzione: nella semplicità del piatto, un 7 è d’obbligo.

Mia moglie opta per una salsiccia al vino bianco (8€). Riferisce che è buona, ma io non ho il cuore di verificarne la bontà. Trattasi di una salamella (e non salsiccia, secondo le mie cognizioni) aperta e passata in padella. Il profumo è infatti discreto, ma la porzione mi sembra, al contrario delle mie, decisamente minima. A lato, le patate arrosto (3,5 €) richieste. Discrete.

Completano il pranzo un calice di vino (gradevole sorpresa la presenza del vino in calice) e una birra (7€ complessivi) e due caffè (2,60).
4 euro di coperto, veramente eccessivi, portano il conto finale a 41,10 €.

Per onore del vero, mi corre l’obbligo di riferire che, a fronte della indiscutibile modestia di quanto servitoci, a lato c’era una tavolata di una dozzina di persone, evidentemente note alla padrona, che con essa si è intrattenuta in disquisizioni culinarie, chiedendo e ricevendo consigli decisamente apprezzabili. Resta quindi il dubbio di essere incappati in una scelta poco fortunata.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.