Siamo andati in questa taverna greca quasi per cas...

Recensione di del 21/04/2011

Sirtaki - Taverna Greca

27 € Prezzo
8 Cucina
8 Ambiente
8 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Ottimo
Prezzo per persona bevande incluse: 27 €

Recensione

Siamo andati in questa taverna greca quasi per caso. Cercavamo un posto dove non si spendesse molto, abbastanza informale, dove si mangiasse bene con un occhio alle verdure e che fosse vicino a casa. Le recensioni precedenti ci hanno convinto e abbiamo prenotato subito un tavolo.
Abbiamo cercato di prenotarlo via telefono prima, ma la segreteria era sempre attiva, quindi abbiamo scritto loro con l'apposito modulo ma, dato che non ricevevamo alcuna conferma della prenotazione, alle 17 abbiamo riprovato a telefonare. Questa volta abbiamo parlato con il gestore che ci ha spiegato preferisce parlare con i propri clienti e inoltre il loro pc non funzionava, quindi la prenotazione non l'aveva proprio vista.
Arrivati nel locale cerchiamo un parcheggio. Non ci sono molti parcheggi nelle vicinanze, ma noi siamo fortunati. Forse il fatto che sia giovedì.
Da fuori il locale non sembra un granché. Un'insegna luminosa molto grande e, secondo me, un po' anonima fa capire senza alcun pericolo di errori che la taverna greca si trova proprio lì. Ma se non ci fosse si farebbe fatica a distinguerla dalle case grigie circostanti.
L'interno però colpisce subito per la cura nei dettagli. L'ambiente è fatto a ricordare la vocazione marittima della Grecia, ma anche i colori di quella terra. Ci sono insegne in greco alle pareti. Fortunatamente il gestore non è scaduto ponendo statue di quart'ultima mano in giro per il locale a ricordare il passato classico. Tutto è curato e di buon gusto, a mio parere, si punta sulla Grecia di oggi, viva e colorata. I piatti sono in stile, su ogni tavolo vi è una candela semplice ma originale, le luci sono un po' basse ma non opprimenti. Le tovaglie, le posate e i bicchieri sono adatti allo scopo. Forse un po' più che da "taverna". Visto che sono sceso nei dettagli a parlare di tovaglie e bicchieri vi dirò anche che i tovaglioli sono di carta pesante. La nostra sala (ce ne sono due) era piccola e i tavoli erano particolarmente vicini gli uni agli altri. D'altronde ormai è così in tutti i luoghi.
I camerieri gentilissimi e disponibilissimi chiedono subito cosa vogliamo da bere e ci portano all'istante i menu. Mio padre è arrivato qualche minuto dopo di noi, quando il cameriere ci aveva già chiesto cosa volevamo bere. Nonostante avessimo ordinato acqua per tutti, il cameriere, attento, gli ha chiesto se voleva qualcos'altro. Lo considero un segno di attenzione particolare al cliente, in tanti altri ristoranti non lo avremmo avuto.

Dopo un po' (il servizio forse è un filo lento per i miei gusti) il gestore ci chiede cosa vogliamo ordinare e ci consiglia antipasti misti. Dato che abbiamo voglia di assaggiare un po' di tutto accettiamo di buon grado.
Inizialmente ci viene portato una piccola porzione di salse miste, simile a quelle mediorientali. Secondo me erano un po' poche dato che eravamo in cinque. Cinque o sei minuti dopo ci portano le altre portate e infine il pane, triangolare e piccolo, che ricorda un po' il pane arabo. Le altre portate comprendevano un misto di verdure (pomodori, zucchine), patate con pomodoro, fagioli neri, sedano con maionese, una mousse particolare. Tutto molto buono. Non abbondate con il pane o non riuscirete a finire il secondo.
Come secondo abbiamo ordinato della Moussaka e della Souvlàkia.
L'unica cosa che non mi è particolarmente piaciuta è il riso, ma tutto il resto devo dire davvero ottimo. La carne è molto tenera e ben cotta. Vi è anche una certa scelta di piatti di pesce, cucinati soprattutto alla griglia. Nel menu è segnalato che il pesce è surgelato. Forse può essere un indice di poca prelibatezza dire che il pesce è surgelato, ma dobbiamo sempre considerare che il pesce al ristorante non può mai essere fresco. Il pesce al ristorante, per legge, deve essere surgelato. Come piccola nota, vorrei dire che il surgelamento non comporta la perdita di proprietà nutritive del prodotto, cosa che avviene con il congelamento.
I camerieri e i gestori sono sempre disposti ad illustrarvi i piatti.
Non ci sono tantissimi dolci ma tutti vengono presentati con una certa arte. La baclava (un dolce che in realtà è tipico dei paesi musulmani, importato in Grecia dagli Ottomani) è buona, anche se dovrebbe essere servita con un coltello. Talvolta può risultare complicato tagliarla con la sola forchetta. Lo yogurt con frutta, miele e cannella era davvero ottimo e mi ha lasciato soddisfatto.
Tendenzialmente le porzioni sono molto abbondanti.
Abbiamo pagato, a testa, 27 euro, prendendo anche una bottiglia di vino. Sicuramente da tornare e consigliare anche se eviterei le cene romantiche in quanto il locale è un po' chiassoso e i tavoli sono molto vicini. Ideale per uscite a coppie, secondo me. Un appunto che farei è la grande finestra della nostra sala che dà sulla strada. Ogni tanto si fermavano dei passanti e dava l'idea di essere sempre "spiati". Una bella tenda non sarebbe male, specialmente di notte.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.