Consiglio pesce e carta dei vini di alta qualità

Recensione di del 20/12/2014

La Colonna

52 € Prezzo
8 Cucina
9 Ambiente
9 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 52 €

Recensione

Ultima giornata di corsa ai regali, prenotiamo per una cena sicuri che ci saranno tra le proposte piatti leggeri per non appesantire l’inizio della settimana di Natale.

Il ristorante che ci si aspetta dall’esterno per chi non lo conosce già non da particolare stimolo trovandosi direttamente sulla Via Emilia che passa in paese, a due passi dall’arrivo nella Città di Piacenza.

Ma la realtà è un locale elegante e molto curato, due sale su livelli diversi e un piano superiore, molto ampio, elegante, soffitto a cassettoni in mogano lucidissimi, regna l’ordine, il calore e la pulizia.

Camerieri professionali, giovani, ambiente con giusta illuminazione e volume delle conversazione soffuso.

Tantissime le proposte tra antipasti, primi e pietanze principali ovvero secondi.

Ci viene servita la carta dei menù più una fornita carta di vini di tutta Italia e non solo, dalle etichette più disparate, anche vini particolari con prezzi un po’ per tutte le tasche.

Nell’attesa di fare la nostra ordinazione viene servito un cestino di pane di varie tipologie, grissini grandi rustici, schiacciata secca, pane bianco.

Un piccolo assaggio come Entrée: cubetto di Patè d’anatra su dadini di mostarda di frutta e verdura, riconosco la carota e scaglie di mandorle tostate. Ottimo piccolo stuzzichino dove la mostarda mi sorprende. Abbinato ad un mattoncino di focaccia morbida dentro e crosta croccante.

Ordiniamo e ci vengono serviti un antipasto, un primo e due secondi, per me tutto a base di pesce e per mio marito a base di carne. Abbiniamo un bianco importante di forza, sapore e struttura, un Riesling delle Venezie annata 2008 Jermann del Friuli Venezia Giulia. A parte l’etichetta discutibile in bruttezza con una lucertola stampata che spunta sotto al nome, il vino è di un colore e aroma intenso, ancora più intenso in bocca, annata 20085 quindi inizia un accenno di sapore liquoroso pur avendo ancora una buona acidità. Perfetto per un menù misto tra carne e pesce come il nostro.

Non optiamo per i dolci pur essendoci una carta che ispira anche solo ad una prima lettura, solo perché è già un periodo mangereccio difficile da affrontare.

Il mio antipasto:

Capesante alla piastra, gamberi gratinati al sesamo, crema di zucca, indivia belga e aceto balsamico.

La capasanta piccola, dolce, morbida; più sorprendenti i gamberi leggermente gratinati abbinati al gusto dolce della zucca e all’amarognolo della belga.

Nel frattempo il primo di mio marito si dimostrerà una chicca.

Panzerotti di farina di castagne ripieni di zucca, gratinati su formaggio fuso e briciole di salsiccia.

Piatto deciso ammorbidito dall’impasto dei panzerotti, dal sapore delicato della zucca e rafforzato poi dalle briciole di salsiccia ben rosolate, croccanti.

Come secondo per mio marito sempre opzione carne: la Faraona ai due modi.

Coscette brasate abbinate a pera cotta al gutturnio e frutta secca nocciole tritate; Petto ripieno di tartufo nero, ottimo.

Per me Tonno gratinato al pistacchio, cipolla rossa, intingolo di pomodori, capperi e olive.

Tranci di tonno scottato e gratinati al pistacchio, gusto quindi sfizioso, cottura esterna, morbido all’interno, con contrasto abbinato all’acido del pomodoro, il sapido dei capperini e il gusto deciso delle olive taggiasche. Un ottimo piatto mediterraneo.

Caffè e conto: 104euro.

18euro il tonno, 16euro la faraona ; Antipasto 22 euro, Panzerotti 14euro. Vino 27euro.

Più volte durante la cena il titolare sig. Ettore si aggira tra i tavoli per controllare e conversare in modo non invasivo ma gentile con i commensali.

Ottima serata. Sicuramente il pesce in varie versioni e qualità elevata la fa da padrone.

Foto della recensione

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.