Una cena per tre, a metà tra il lavoro ed il piace...

Recensione di del 05/05/2012

Da Danilo

40 € Prezzo
10 Cucina
10 Ambiente
10 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Ottimo
Prezzo per persona bevande incluse: 40 €

Recensione

Una cena per tre, a metà tra il lavoro ed il piacere. Premetto che non ho scelto io il ristorante ma, essendo una buona forchetta, si erano impegnati a sorprendermi e... ci sono riusciti!

Location/ambiente.
Zona centrale di Roma, qualche personale difficoltà a trovar parcheggio nelle immediate vicinanze, occorre essere disposti a far cinque minuti di strada a piedi oppure a conoscere i parcheggi vicini ma, essendo di Milano, in questo ho avuto difficoltà. A pochi minuti ho trovato uno stradone abbastanza ricco di parcheggio.
Il locale è realmente rustico all'interno, tradizione romana perfettamente conservata. L'impatto con la location è veramente piacevole: calda, accogliente, ti fa sentire a casa. Attenzione che non c'è nulla di pessimo gusto o grezzo, tutt'altro, l'ambiente è curato nei minimi dettagli, anche una cantinetta nella nicchia, veramente piacevole.
Il locale non è grandissimo, però il clima all'interno è veramente caloroso e questo è ancor più guidato dal menù.

Il cibo.
Menù discretamente ricco e carta dei vini eccellente. Mi sono fatto guidare poichè, considerata l'emozione della location, era giusto affidarsi a mani esperte.

Antipasto della casa che consiste in dieci portate, tutte della tradizione culinaria locale (direi laziale, non esclusivamente romana). Dallo spezzatino ai salumi locali fino a peperoni e cipollotti, tortino di verdura. Antipasto di assaggi realmente ricco ed assolutamente consigliato. Dicono sia a rotazione e che quindi cambi, ritenterò la prossima volta.

Dopo l'antipasto, mi son lasciato suggerire la pasta alla carbonara, dicono sia il piatto forte del posto e... 10 e lode tanto era spettacolare. Assolutamente corposa, servita in un piatto decorato con un pezzone di bacon sopra. Appena l'ho vista sembrava poca ma ho faticato a finirla, che emozione! A Milano la carbonara così la puoi solo sognare. Mi ha impressionato il quantitativo di guanciale e la corposità della pasta, indimenticabile.
Dopo il primo ci siamo arresi, il secondo non voleva proprio entrare. In questo pasto ci ha accompagnato un Fiano d'Avellino. Mi rendo conto non essere il vino più indicato per questo tipo di cena ma i vini campani hanno il loro fascino. Ad ogni modo, eccellente anche il vicno.

Per il dolce eravamo combattuti. Mi suggerivano il tiramisù, ma poi c'era una torta al cioccolato che mi ispirava e abbiamo chiesto una degustazione. Con rigorosa cura ci han portato un piatto da far invidia, cinque assaggi di dolci, uno più buono dell'altro. Il tiramisù era molto soft come gusto, francamente prediligo quelli più grezzi ma mi rendo conto d'esser io atipico. La torta al cioccolato era da leccarsi i baffi. In generale i dolci un voto alto lo meritano tutto.

Il servizio.
Estremamente accorto e cortese. Hanno provato a soddisfare ogni nostra richiesta, dal vino (il povero cameriere sarà tornato quattro volte a domandare) fino al dolce. Educati, cordiali e sopratutto molto disponibili a consigliare e recepire le necessità del cliente.

Il prezzo: tre antipasti misti, tre carbonare (ma che carbonare!), degustazione di dolci per tre, una bottiglia di Fiano d'Avellino, tre caffè e tre liquori a 120 €.
Giudizio da Mangione: un luogo certamente da provare e, per quanto mi riguarda, da riprovare. Si mangia molto e di ottima qualità.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.