La destinazione della gita di questo sabato è l'as...

Recensione di del 24/11/2012

La Cascina - dal Nonu Celestin

30 € Prezzo
6 Cucina
7 Ambiente
7 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Buono
Prezzo per persona bevande incluse: 30 €

Recensione

La destinazione della gita di questo sabato è l'astigiano e viste le diverse recensioni positive su questo agriturismo, non possiamo esimerci dal provarlo.
Purtroppo il nostro parere sulla cucina non è però sulla stessa lunghezza d'onda dei precedenti.
Il menù fisso oggi prevede:
Antipasti: salame crudo e cotto, gustosi e saporiti, torta di zucchine; piacevole anche se il formaggio è leggermente salato, carne cruda che, anche se non è tagliata al coltello ma "tritata", si guadagna la mia promozione a pieni voti sia per il suo gusto deciso che per la particolare morbidezza; vitello tonnato, buono senza speciali lodi; cotechino con purè, nella media il purè, ma non posso dire nulla sul cotechino poichè non l'abbiamo mangiato. Nel complesso gli antipasti sono stati positivi.
Primo: la prima portata consiste in tagliolini con funghi e panna. Il piatto in sè è abbastanza gustoso, ma trovo abbastanza discutibile il fatto che venga usata la panna in un piatto che la tradizione regionale piemontese non la contempla, tanto più che ci troviamo in un posto che fa della cucina tradizionale la propria bandiera. Successivamente ci servono gli agnolotti che di piemontese hanno a mala pena il nome. Questi sono semplicemente dei ravioli ripieni probabilmente di spinaci o erbette e carne e conditi con un ragù di carne bianca piuttosto allungato: insomma, un piatto piacevole se ci trovassimo in una veloce pausa pranzo, ma assolutamente inadeguato in un contesto del genere.
Secondo: il fritto misto comprende mela, amaretto (ottimo!), bistecca di vitello e di pollo, salsiccia, cervello, fegato, polmone, semolino e carote di contorno. Buona la qualità delle carni, peccato per l'impanatura che è troppo umida, rendendo i pezzi mollicci e per niente croccanti. In seguito ci viene portata una fetta di arrosto con patate al forno.
Dolci: meritevole sia la panna cotta che la torta di pere; a richiesta, ci viene portato anche un bonet di buon livello. Col caffè ci gustiamo le squisite meringhe farcite di nutella e un limoncello spettacolare.
Abbiamo bevuto acqua frizzante e il vino sfuso della casa, una Barbera ferma.
Un'altra nota stonata riguarda pane e grissini che non sono freschi di giornata, ma un po' "possi".
Mi associo agli altri recensori per quanto riguarda l'ambiente, accogliente e piacevole ed il servizio che è veloce e premuroso (a parte il fatto che tra le portate non vengono sostituite le posate, ma ahimè, questo è un brutto vizio di vari agriturismi).
Alla fine paghiamo 30 euro a testa, della ricevuta neanche l'ombra.
In conclusione: antipasti e dolci meritevoli mentre assolutamente da rivedere sia i primi piatti che il fritto misto. Non mi sentirei di consigliare questo locale a chi volesse assaporare i sapori tradizionali piemontesi.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.