Un posto dove la carne è eccezionale

Recensione di del 08/05/2014

Da Lucrezia

40 € Prezzo
10 Cucina
8 Ambiente
8 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Ottimo
Prezzo per persona bevande incluse: 40 €

Recensione

Sono stato altre volte in questo ristorante, ospite di un amico, e so già che qui la carne val bene una puntatina da Milano. Questa sera ci vado con mia moglie, carnivora esigente (come me).
Arrivare a Robecco sul Naviglio non è difficile, si prende la Milano-Torino, si esce a Marcallo, si va in direzione di Vittuone e Corbetta, si costeggia Magenta e si è arrivati. Il ristorante è nella frazione di Castellazzo de' Barzi. C'è per fortuna un ampio parcheggio.
L'ambiente, a prima vista, ricorda i matrimoni e le prime comunioni: tutto bianco, anche la stoffa che riveste le comode poltroncine. E infatti il locale ospita volentieri ricevimenti post-cerimonia. Ma la qualità è sorprendente. E comunque ci accomodiamo in una veranda particolarmente bella.

Siamo venuti per la carne, e non leggiamo nemmeno la lista dei cibi. Ai tavoli vicino a noi vediamo arrivare dei primi. Tutti e due abbiamo l'occhio clinico, e ci basta un rapido sguardo per capire che ci piacerebbe tanto poterli mangiare; ma purtroppo abbiamo solo uno stomaco a testa.
Scegliamo gli antipasti della casa e una grande, grandissima fiorentina.
Salumi ottimi. Una bresaola notevole (anche se quella che prendevamo a Tirano dal compianto macellaio Poretti non è raggiungibile), un prosciutto crudo notevolissimo, una coppa all'altezza e un salame prodigioso: fidatevi, ve lo dice un veterano del Salamino d'oro di Cavenago d'Adda. Un melone saporitissimo e un pezzo di paté, tanto per assaggiare: ottimo. E insalata russa fatta in casa, all'altezza di tutto il resto. Cestino del pane con due qualità, integrale e bianco, decisamente buono. E focaccine calde, unte a dovere.

Ma poi arriva lei, la protagonista, la megacostata alla fiorentina, tagliata e presentata con l'osso, spesso 10 centimetri! Contorno di patate arrosto. In tavola abbiamo un olio toscano ben scelto (Tistarelli), un bel macinapepe e la saliera. Incrociamo le forchette e i coltelli: finalmente possiamo sfogare i nostri istinti primordiali, alla faccia dei vegetariani e dei vegani. Amiamo gli animali alla follia, ma siamo anche golosi e buongustai. Dovessimo ammazzare noi il nostro cibo, probabilmente rinunceremmo alla carne e pure al pesce. Per fortuna altri lo fanno per noi.
Il sapore è intenso, la consistenza è perfetta: tenera, ma non manca il lavoro per i denti. In particolare, il grasso è addirittura più saporito della parte magra. Cottura saignant/bleu, con tutti i succhi preservati da una sapiente rosolatura.
Sapendo cosa ci aspettava, ci siamo limitati negli antipasti e abbiamo evitato la tartare, squisita ma troppo abbondante, ci avrebbe rovinato l'appetito. Eppure, nonostante le buone intenzioni, non arriviamo alla fine. In questi casi si impone il doggy bag. E ce lo danno, ben impacchettato: è enorme. Abbiamo mangiato tanto, ma abbiamo anche avanzato parecchio.
Un caffè per lei, un sorbetto al limone per me (ottimo e sostanzioso).

Ci alziamo soddisfatti. Della qualità del cibo ho detto, ma devo spiegarmi meglio: il proprietario è, prima che ristoratore, allevatore (in Piemonte) e macellaio. Tutta la catena produttiva è controllata, dal trattamento del bestiame, al taglio della carne e infine alla frollatura (fanno anche il salame). Per questo, venendo qui, sono fissato con la carne. Chi ordina pastasciutte, risotti e altre cose mangerà bene, certo, ma andare da Lucrezia e non mangiare carne è come andare a Roma e non vedere il Papa.
Niente vino, solo acqua gassata per non appesantirci.
Conto: la cifra è vicina agli 80 euro (e sarebbero ben spesi), ma io e il proprietario ci abbiamo una fede calcistica in comune, e ricevo un trattamento di favore. Servizio efficiente e cordiale.
Dopo cena, un suggerimento per tutti i mangioni: a poche centinaia di metri c'è il Naviglio e il piccolo borgo di Robecco. Fate quattro passi per aiutare la digestione e godetevi il palazzo Archinto illuminato: è bellissimo.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.