Stasera ceniamo al ristorante Zu, locale che si tr...

Recensione di del 05/01/2011

Zu

70 € Prezzo
8 Cucina
8 Ambiente
8 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Ottimo
Prezzo per persona bevande incluse: 70 €

Recensione

Stasera ceniamo al ristorante Zu, locale che si trova nel comune di Riva di Solto, per la precisione nella frazione da cui prende il nome. Il ristorante si affaccia sul lago di Iseo ed ha una bellissima terrazza a picco sul lago godibile tutto l'anno, anche se l'estate è sicuramente il periodo in cui desinarvi; infatti, si gode di un panorama suggestivo in particolar modo al crepuscolo, quando il riflesso del sole calante gioca con le increspature del lago regalando affascinanti movimenti di luce.
Arrivare allo Zu è molto semplice, da Sarnico si segue per Lovere sulla strada costiera, per una delle più belle vie d'Italia. L'asfalto "serpenteggia" tra roccia ed acqua per alcuni chilometri, dopo aver superato l'ameno paesino di Riva di Solto troviamo il ristorante sulla nostra destra.
Parcheggiamo comodamente l'automobile nel posteggio interno, un po' meno agile l'accesso allo stesso per le auto sportive; vi è un piccolo cancello a cui segue una ripida e stretta discesa.
Entrati nel ristorante veniamo accolti dal patron e dalla gentile cameriera che presi in consegna i nostri cappotti, ci accompagna al nostro desco nella sala interna.
L'ambiente è d'antan, le pareti foderate in legno ci rimandano indietro di qualche anno, ma nel complesso risulta molto gradevole.
Seduti ci vengono porte le carte ed offerto un gradevole Prosecco di Valdobbiadene e chiesta la preferenza sull'acqua.

La carta delle vivande propone quasi esclusivamente piatti di pesce, sia di lago che di mare, discretamente fornita anche la cantina dalla quale scelgo un'ottima bottiglia di Champagne Brut Rosé della Maison Boizel; naso fine ed elegante con profumi intensi e persistenti di pasticceria e di frutta rossa, in bocca pieno, consistente e fresco. Un ottimo abbinamento a ciò che andremo in seguito a degustare.

Effettuata la comanda ci vien offerto un gradevole benvenuto dalla cucina; in un bicchiere cocktail è servita una delicata e saporita crema di ceci a cui è aggiunto un filo d'olio evo prodotto dai pregiati uliveti della zona, una piccola fetta di pane nero tostato messo a mo' di fetta di limone guarnisce il bicchiere.

Il primo piatto servito è la zuppetta calda di lago ai profumi di zenzero.
Servita in una piccola terrina di coccio trovo la zuppetta, piuttosto solida data l'abbondanza di pesce con cui è stata preparata. Salmerino, coregone e gambero di lago sono gli ingredienti principali di questo piatto dal sapore gustoso ed equilibrato; lo zenzero dona note vagamente orientali e impreziosisce ed armonizza ulteriormente il piatto.

Il secondo, involtino di bottatrice, con polenta e sigaretta di parmigiano.
Anche in questo caso curata la presentazione del piatto: tre piccole porzioni di polenta al centro di un piatto di ceramica bianca su cui sono adagiati altrettanti bocconi creati arrotolando il filetto di bottatrice; una golosa “cannuccia” fatta fondendo il parmigiano grattato ed una formina di carote cotte guarniscono il piatto.
Piatto sostanzioso ma dal gusto ancora una volta equilibrato, di livello le materie prime impiegate.

Dalla carta dei dolci, integrata a voce, scelgo il tiramisù.
Rivisitazione azzeccata del celeberrimo ed inflazionato dessert. Il tiramisù è scomposto e riassemblato in ordine, ammesso che la memoria non mi tradisca: crema al mascarpone spalmata a specchio su di un piatto di ceramica bianco, sopra un cestino di biscotto, sul fondo dello stesso troviamo del cioccolato fuso e biscotto croccante; il dolce e croccante contenitore riempito con panna montata. Bella presentazione e buono al palato, dolce più che gradito.

Un'ottima petit patisserie composta da bocconcini di cocco e scorza d'arancia ricoperti di cioccolato ed alcuni frollini chiudono questa cena più che appagante.

Il servizio è stato cortese, professionale e puntuale; ogni nostro desiderio è stato prontamente esaudito ed ogni piatto è stato esaustivamente illustrato.
Onoriamo l'adeguato conto, 140 euro di cui 60 € per la cantina e 80 € per la cucina, e usciamo più che soddisfatti per l'ennesima bella serata trascorsa.

Matteo F e Patrizia L.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.