In vena di trascorrere una serata tra colleghi e d...

Recensione di del 26/10/2007

Trattoria Via Vai

41 € Prezzo
7 Cucina
6 Ambiente
6 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 41 €

Recensione

In vena di trascorrere una serata tra colleghi e dopo varie ed accese consultazioni per la scelta del locale eletto, decidiamo di andare a cenare alla Trattoria Via Vai che si trova in Bolzone di Ripalta Cremasca (CR). Il locale è posizionato in una stradina che non è proprio agevole da trovare ma in compenso a pochissima distanza c’è un ampio parcheggio per le auto. Anche se ben preparati a trovarci di fronte ad un locale apprezzato da svariati cultori gastronomici rimaniamo comunque impressionati dalla sfilza di menzioni che ha ottenuto il locale su varie guide gastronomiche, tutte di rilevante importanza, che fanno bella mostra di loro sulla porta a vetri d’ingresso del locale.
Devo premettere che la serata era a tema e precisamente “Zucca, funghi e castagne”.
Il locale è molto grazioso, riesce a mantenere un’aria da trattoria tipica di paese nonostante poi si noti la cura dei particolari, l’impressione è comunque positiva ed il locale sembra accogliente.
Veniamo accolti dal proprietario che ci accompagna al tavolo e ci affida ad una ragazza che ci seguirà per la durata della cena.

Per il vino cominciamo con un Santa Maddalena DOC e proseguiremo la cena con un Cabernet Sauvignon "St. Sebastianus" DOC, entrambi i vini, altoatesini e della Meraner Kellerei, non ci hanno completamente soddisfatto.

Iniziamo con lo Sformato di zucca con amaretti Gallina e fonduta di formaggio Salva, veramente squisito, perfetta la consistenza dello sformato come perfetto è il contrasto con il sapore dell’amaretto così come ulteriormente perfetto è l’accoppiamento con la fonduta di Salva cremasco, un vero proprio viaggio da ricordare per le papille gustative, ottimo preludio al prosieguo della cena ed ottima conferma per il carico di aspettative che ci portavamo dietro.

Successivamente viene servita una Zuppa di Funghi con biscotto di Grana Padano; la zuppa è squisita ed anche questa è della giusta consistenza, netta predominanza del sapore dei funghi e veramente particolare l’abbinamento con i biscotti di Grana Padano, biscotti che sono stati serviti al centro della zuppa, pietanza quest’ultima molto bella da vedere per il contrasto di colori. Conferma del preludio.

Ancora carichi di buone aspettative attendiamo il Coniglio in Salmì bianco con Castagne al Moscato Passito servito con Purè di patate di montagna, e qui si incontra la delusione. Forse troppo stimolati in precedenza rimaniamo alquanto indifferenti a questa pietanza che non ha entusiasmato nessuno dei presenti, servita peraltro in porzione molto ridotta, pietanza che è scivolata liscia come se nulla fosse; nella norma il coniglio ed abbastanza insapore il purè, castagne al Moscato Passito non pervenute.

Dopo il Coniglio il menù degustazione della serata prevedeva il dessert ma noi, forse amareggiati da questa portata di chiusura e sicuramente delusi dalla consistenza della porzione, propendiamo per un assaggio di Salva Cremasca Stagionato con le Tighe. Il Salva Cremasco è un formaggio a pasta molle prodotto esclusivamente con latte di vacca intero, in questo caso è stato servito leggermente condito con un goccio d’olio d’oliva ed una spolverata di pepe ed accompagnato dalle Tighe che sono piccoli peperoni verdi conservati in aceto. A me che sono un appassionato di formaggi è piaciuto molto ed ho trovato stuzzicante questa accoppiata per me inusuale.

Concludiamo con il dessert che invece di essere quello proposto dal menu a tema, tartufi di castagne al profumo di arancia, è stato un budino di castagne ed amaretti servito con salsa di loto, per me troppo dolce ed a lungo andare dal sapore stucchevole e stancante. In ultimo caffè e grappa di media qualità.
Conto a persona: 41 €.
In conclusione un locale carino e curato con una cucina che, nella serata in questione, ha alternato picchi elevati a sapori più scontati, lasciando un po’ di amaro in bocca a tutti i commensali ed un pizzico di latente delusione.
Voto: prometteva meglio!

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.