In un angolo di villaggio stretto fra Milano e i p...

Recensione di del 25/07/2012

Dodicivolte

52 € Prezzo
7 Cucina
8 Ambiente
8 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 52 €

Recensione

In un angolo di villaggio stretto fra Milano e i paesoni della periferia nord-ovest, a un passo dai padiglioni della Nuova Fiera, si trova questo ristorante la cui sala, ricavata sotto dodici volte di mattoni sorrette da colonne di granito, fornisce lo spunto per il nome del locale ma, soprattutto, lo spazio ideale per un incontro conviviale tra amici o colleghi.
Il menu offre una serie di proposte classiche su cui ci si può orientare con sicurezza (le ho provate in più di una occasione) ma ogni volta ho trovato anche un foglio con nuovi piatti, e sempre qualcosa da cui farmi tentare. Per questa ragione, più che per la comodità (è comunque vicino al mio luogo di lavoro) torno spesso in questo ristorante con colleghi e amici e dopo la serata di ieri mi decido infine a dedicarvi due righe.

Nel pomeriggio ho prenotato (è sempre consigliabile) per le 21, cena tra amici, siamo in tre. L'ingresso è quello tipico di molti piccoli locali, ma l'ambiente è molto curato nei particolari, con eleganza non affettata. Il bancone sulla sinistra è solo una citazione del classico bar-trattoria di paese, sulla destra si apre la sala delle dodici volte, l'Oste ci accoglie e veniamo accompagnati al nostro tavolo, nella sala ci sono già altre persone, l'ambiente non è rumoroso e si può conversare piacevolmente.

Non è un posto dove cercare sapori rari, ma la cucina è rassicurante, di ottima qualità gli ingredienti, tutti i piatti sono anche belli da vedere, la presentazione è attenta e le portate sono abbondanti. Le mie due amiche scelgono l'una le "cotolettine marinate all'aceto balsamico", che ho provato in un'altra occasione e sono una vera prelibatezza, la "culaccia", una sorta di culatello, è il piatto scelto dall'altra mia amica, entrambe apprezzano molto la portata prescelta, io invece opto per uno dei piatti del giorno: un carpaccio di tonno molto delicato, servito su uno strato di lattughino da taglio e valerianella, sapientemente aromatizzato con del buon pepe nero.
Il vino con cui accompagniamo la cena è un ottimo Gewürztraminer. Per la seconda portata concordiamo nella scelta di un'altra delle proposte del giorno, la "calamarata", calamari al forno, invero molto gustosi e teneri, serviti con riso basmati.
E così, discorrendo e gustando, la serata si avvia a conclusione, non prima di aver assaporato la mousse al cioccolato fondente, il sorbetto di limone, un buon bicchiere di passito e, infine, il caffé. Alla fine siamo soddisfatti e contenti, certamente ritorneremo!

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.