Ritorno con la mia compagna in questo ristorante, ...

Recensione di del 04/04/2010

Manuelina

70 € Prezzo
9 Cucina
9 Ambiente
8 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 70 €

Recensione

Ritorno con la mia compagna in questo ristorante, uno dei più rinomati della Riviera Ligure di Levante, dopo la precedente esperienza positiva avuta quattro mesi fa. L'occasione é il pranzo di Pasqua. Il locale é dotato di ampio parcheggio all'esterno. All'ingresso quello che colpisce subito di questo ristorante, é la cucina a vista con i cuochi all'opera. Veniamo accolti in modo cordiale e fatti accomodare nella sala che rimane sulla sinistra. E' un'ampia veranda di vetri con un tronco di palma al centro e all'esterno la presenza di molte piante che danno l'impressione di essere in un giardino botanico. Il pavimento é di pietra a tre colori e rende l'ambiente molto caldo, così come le sedie che sono di vimini e richiamano il sottopiatto dello stesso materiale. Sul tavolo c'é il cestino con pane e grissini di loro produzione, entrambi buoni. Ci viene subito offerto un aperitivo di un vino bianco frizzante (Ca del Bosco Cuvée Prestige). Subito dopo inizia il pranzo, che sarà così composto.

Cannolo alla prescinseua, una cagliata tipica ligure, con pesto (delicata e ottima). Stecchi di carciofi fritti nell'ostia (buoni). Focaccia al formaggio di Recco (ottima). Totanetti novelli in misticanza d'agretti con caviale e salmone (ottimi).Ravioloni d'asparagi alla crema d'asparagi (delicati e ottimi). Orata al timo su vellutata di fave (ottima).

A seguire é stato servito un sorbetto alla menta per poi riprendere con cosciotto e fegato d'agnello con torta pasqualina, una torta di verdure ligure (ottimi). Dolce nido al cioccolato (ottimo) che consisteva in un mezzo ovetto di cioccolato con all'interno una mousse delicata di cioccolato, alcuni pezzi di pesca sciroppata, adagiati sopra a simil cereali soffiati.

Per finire la colomba pasquale e un ovetto di cioccolato fondente, con all'interno una piccola sorpresa. I dolci sono offerti in abbinamento ad un moscato d'Asti 2009 Ca d'Gal. Il menù, per Pasqua ed altre festività é a prezzo fisso, comprendeva anche l'assaggio di altri due tipi di vini, un Pinot Grigio Collio 2008 Borgo Conventi (con il primo) e un Ormeasco di Pornassio Superiore 2007 Guglierame (con il secondo di carne). Non essendo però grandi amanti del vino, abbiamo deciso di rinunciarvi pur essendo compresi nel prezzo. Il pranzo é stato accompagnato da un duo di cantanti di piano bar che, quasi sul finire, ha intonato la "nostra" canzone, rendendo ancor più speciale l'esperienza enogastronomica. Il prezzo a persona é stato di 70 euro, vini e caffé compresi.
Per terminare una chicca storica. Venni in questo ristorante per la prima volta nei primi annni '80 appena quindicenne e ancora oggi mi ricordo un favoloso piatto di lasagne al forno "al corallo" (con sugo di pesci anziché il classico ragù alla bolognese).

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.