Dopo aver sentito parlare molto di questo locale, ...

Recensione di del 11/07/2009

Manuelina

40 € Prezzo
9 Cucina
8 Ambiente
8 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 40 €

Recensione

Dopo aver sentito parlare molto di questo locale, con la mia compagna decidiamo di provarlo. Il locale si trova a Recco e più precisamente a 150 metri svoltando a sinistra all'uscita del casello autostradale di Recco. Trovato posteggio, impresa non facile nonostante il parcheggio privato, ci avviciniamo al locale. Appena entrati, davanti si nota il bancone del pescato e la vasca delle aragoste. Leggermente a destra, si vede la cucina aperta, ben visibile, con numerose persone che operano in un ambiente pulito e ordinato con numerosi moderni macchinari. A destra ancora si nota una sala dall'aspetto elegante, ma che non ho potuto osservare in maniera approfondita.
Una volta confermata la prenotazione veniamo fatti accomodare, passando attraverso un corridoio elegante con rifiniture in legno sui lati, in una veranda a vetri chiusa con la caratteristica di un fusto di palma al centro intorno al quale è stata costruita la veranda stessa. Altra caratteristica le sedie e i portapiatti in vimini che assieme alle piante che circondano all'esterno la veranda danno un tocco un po' esotico. I tavoli sono ben spaziati tra loro, le posate d'argento e le tovaglie sono di buona qualità. Normali i bicchieri. Il personale è professionale ma non freddo, veloce e preparato.

Il menu è costituito da piatti in prevalenza di pesce senza dimenticare però i piatti della tradizione ligure compresa ovviamente la famosa focaccia al formaggio. La lista dei vini oltre a una buona scelta di proposte ligure e nazionali, presenta alcune proposte del giorno. Passiamo quindi alla cena.

Dopo l'aperitivo di benvenuto la mia scelta è caduta su tagliolini alla pescatrice con capperi, un piatto molto gustoso sapientemente miscelato dove il sapore dei capperi non copriva il guasto del pesce. Unica nota negativa la quantità abbastanza scarsa.

Come secondo ho scelto i moscardini novelli su mousse di patate, un piatto molto fine dove il dolciastro della crema di patate andava a fondersi con il sapore di mare dei moscardini (freschi e molto gustosi). Un piatto senz'altro azzeccato e molto gustoso.
La mia compagna si è accontentata della famosa focaccia, cha a detta sua è la migliore che ha provato tra i vari locali di Recco. Sfoglia sottile e friabile ripieno molto buono. Praticamente perfetta.

Da bere ho scelto un bicchiere di Vermentino Colli di Luni, un vino corposo discretamente acidulo che ben si accompagnava alle portate.

Per finire i dolci.
La mia scelta è caduta sui frutti di bosco con spuma al cioccolato Jivara e la mia compagna ha scelto invece la tartelletta tiepida al cioccolato con sorbetto al maracuja. Entrambi si sono rivelati notevoli in quanto molto gustosi e raffinati con ottimi accoppiamenti e ottimi materiali usati.

Per concludere un bicchierino di grappa di Sciacchetrà. Conto finale 65 €. In definitiva un locale che merita la fama che lo accompagna dove i piatti tradizionali si accompagnano a proposte un po' più creative sempre mantenendo alta la qualità con l'utilizzo di materiali di qualità e pesce fresco. Unica nota negativa come ho già detto la quantità. Sicuramente da provare.
Un saluto a tutti i mangioni.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.