In occasione di una serata particolare, con il mio...

Recensione di del 23/07/2010

Antica Locanda del Contrabbandiere

45 € Prezzo
10 Cucina
10 Ambiente
10 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Buono
Prezzo per persona bevande incluse: 45 €

Recensione

In occasione di una serata particolare, con il mio amico scegliamo questo ristorante molto carino in cui eravamo stati lo scorso inverno in una giornata particolarmente fredda. Il locale si trova sulle colline del lago di Garda, esattamente sulla strada che collega Pozzolengo a Ponti sul Mincio. Subito dopo Pozzolengo dopo un paio di curve, sulla destra, è segnalato da una insegna verde (non visibilissima se si va veloci)e dopo aver percorso una piccola salitine ed un pezzo di strada bianca (percorribilissima) ce lo si ritrova di fronte. Vista la serata ancora chiara abbiamo potuto ammirare l'antico casolare perfettamente ristrutturato circondato dal verde, da cui si può a sua volta ammirare il panorama delle colline circostanti.
Avevamo prenotato in giardino ma, purtroppo, sul lago di Garda la sera si è scatenato (per fortuna dopo esserci seduti a tavola) un mega temporale con forti raffiche di vento e pertanto ci hanno successivamente spiegato che messi in allarme dell'arrivo del temporale avevano deciso di allestire tutti i tavoli all'interno.
Il ristorante ci accoglie subito con il suo clima caldo e avvolgente, il tutto è molto curato nei particolari. Veniamo fatti accomodare nella prima sala (la volta precedente eravamo stati nella seconda sala). Nella sala gli altri due tavoli sono occupati da dei turisti stranieri (si scopriranno tedeschi), di cui una famiglia. L'ambiente è molto tanquillo, gli altri commensali sono molto "silenziosi". Ciò è molto gradito da me e dal mio amico che non amiamo gli ambienti "chiassosi" quando decidiamo di andare a cena fuori.
Il tavolo, in legno scuro, è ricoperto da una bella tovaglia bianca ricamata coordinata con il tovagliolo, posate e bicchieri sono di buon livello e gusto. Sopra il tavolo un lume con una luce non troppo intensa illumina il nostro tavolo.

Veniamo accolti dalla moglie dello Chef con un gradito bicchiere di Bellavista (prosecco) e da un piccolo assaggio composto da una specie di flan di ricotta e tartufo. Ottimo! La nostra cena sarà accompagnata da un vino soave bianco delle colline veronesi dell'Azienda Agricola Gini (30 €). Buona scelta.
Di seguito arriva il simpatico Chef (può sembre un po' rigido per alcuni aspetti, ma è molto professionale) che, come già segnalato, con la sua lavagna (questa volta composta da una specie di grande menu con all'interno i vari piatti scritti a mano e con i prezzi indicati) ci elenca i piatti del giorno. Vedere scritto il menu è per me una cosa molto gradita e quando ogni piatto ti viene spiegato nei particolari è ancora più gradito. Prima dell'arrivo dei nostri piatti, la Signora ci porta un cestino di pane composto da del pane pugliese e da dei grissini "ciopetti".

Come antipasto io scelgo i fiori di zucca ripieni di ricotta e salsa al pomodoro (8,50 €) ed il mio amico un timballo di finferli (funghi) con fonduta di gorgonzola (9,50 €). I piatti ci vengono portati in breve tempo e sono "presentati" benissimo. I fiori di zucca sono molto delicati e freschi, in particolare molto delicata la salsa di pomodoro, ed il timballo è altrettanto saporito e la fonduta di gorgonzola molto delicata tale da non coprire il sapore dei funghi. Come già detto da qualche Mangione forse una porzione leggermente maggiore sarebbe più gradita ma questo è un giudizio secondario.

Come primo scegliamo entrambi il risotto al tartufo (12,00 € a piatto), la scelta si rivelerà ottima: riso dalla cottura perfetta e condito con una tartufo dal gusto intenso e saporito.

Come spesso capita saltiamo il secondo, nonostante i vari piatti molto interessanti, e per questa volta ci concediamo un dolce (da dividere in due) esattamente un delizioso semifreddo al pistacchio con granella di pistacchio di Bronte (7 €). Come vino dolce prendiamo entrambi un Merlino, un vino rosso da dessert composto dall'abbinamento del Lagrein con il brandy. Scelta ottima, un vino veramente fantastico (almeno per me).

A fine pasto abbiamo fatto una bella ed interessante chiaccherata con lo Chef e la sua signora (essendo rimasti ultimi clienti presenti in sala) e li ci è stata raccontata la storia del locale e della sua apertura. Il tutto è stato molto gradito. C'è da segnalare che anche durante la cena, con molta discrezione, ci è stato sempre chiesto se tutto andava bene.
Dopo quanto suddetto posso solo dire che questo locale ci piace veramente tanto, ambiente molto accogliente e discreto ed atmosfera rilassante. La scelta dei piatti non è vastissima, ma questa è una giusta caratteristica dei ristoranti di maggiore qualità che badano alla qualità dei cibi (scusate la ripetizione.
Vorrei aggiungere che è possibile anche pernottare (con sola colazione compresa) dato che ci sono tre camere dotate dei più importanti confort. Sicuramente è il posto ideale per trascorrere una bella e romantica serata.
Questo posto ci piace e lo consigliamo!

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.