In vacanza all'isola d'Elba ci fermiamo la sera di...

Recensione di del 16/07/2010

La Tavernetta

30 € Prezzo
6 Cucina
8 Ambiente
7 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Scarso
Prezzo per persona bevande incluse: 30 €

Recensione

In vacanza all'isola d'Elba ci fermiamo la sera di ritorno da una giornata di mare nello splendido paesino di Porto Azzurro. Proprio all'inizio del lungomare Vitaliani veniamo attirati da un ristorantino molto grazioso dove la luce calda ed i lumi di candela sui tavolini all'aperto, in una splendida serata appena iniziata, ci invitavano ad entrare.
Personale molto cortese, quello che credo il proprietario ci fa accomodare nel tavolo che vogliamo e ci porta la lista.
Prima sgradita sorpresa: due cose, su una lista già breve, presenti nel menu non sono disponibili: gli gnocchetti in salsa non so chè, senza un perchè, ed il caciucco, perchè "ci vogliono tre ore per prepararlo e quindi lo fanno solo su prenotazione". Va beh, passiamo oltre.
Siamo in quattro, io mia moglie ed i due figli di 13 e 17 anni.

Partiamo da un antipasto di mare da dividerci in quattro (12 euro) per la verità un po' deludente, molto "novelle cusine", con contaminazioni giapponesi ma poca "sostanza" e qualità normale: un piatto con cinque o sei assaggini, dal piccolo bocconcino di sushi e riso, alla minuscola fettina di carpaccio di tonno su formaggio fuso, a qualche gamberetto in salsa di capasanta, due frittatine minuscole con salmone e spada e due pesciolini marinati.

Passiamo ai primi: ne ordiniamo solo tre in quanto mia moglie salta.
Una zuppa toscana di farro e ceci per mia figlia (7 euro); due spaghetti allo scoglio per me e mio figlio (12 euro l'uno).
Gli spaghetti buoni, nulla da dire, ma nulla di eccezionale: qualche mitile, uno scampo, due pesciolini azzurri e qualche gambero.

Come secondo, mentre i figli optano solo per un paio di contorni (patate al forno e verdure miste da 4 euro l'uno) io e mia moglie optiamo per il pesce fresco di giornata: una ricciola da sette etti circa per una spesa di 38 euro (50 euro al chilo, a me sembra davvero troppo, anche se sono i prezzi che girano da quelle parti). Fatta al vapore e passata un attimo in forno con due pomodorini, forse tre, di pachino e qualche patata. Anche questo piatto buono ma davvero nulla di eccezionale.
Il tutto è accompagnato da una bottiglietta di vino DOC "Le Tavernette", un bianco d'Elba discreto molto fruttato e di gusto gradevole ma che non vale certo gli 8,5 euro pagati per 0,375 lt!
Quindi una panna cotta ed una bavarese di fragole (5 euro l'una): buone entrambe, un'acqua ed una Coca Cola per una spesa totale di 121 euro (coperto 8 euro in quattro).

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.