La Locanda è suggestiva e davvero bellina, ci si a...

Recensione di del 04/01/2005

Sissi Stube - Chalet Alpenrose

37 € Prezzo
5 Cucina
7 Ambiente
8 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 37 €

Recensione

La Locanda è suggestiva e davvero bellina, ci si arriva da Cogolo prendendo la strada per Malga Mare, seguendo le indicazioni per tale Malga, si passa su un ponticello e si è giunti a destinazione. Sinceramente se volessi un posto romantico per passare un week-end, sceglierei questo fra tutti gli altri hotel, anche se è un po’ fuori dal centro sia di Cogolo che di Pejo, ma proprio per questo è adatto a chi cerca pace, serenità e atmosfera: lo scorrere del fiume che passa lì sotto aumenta la sensazione di calma e tranquillità del luogo (in estate le stelle si vedono in maniera incredibile e non è raro incontrare cervetti o altri animali che si spingono fin lì nei dintorni... tutto molto bucolico). Le stanze non le ho viste, ma l'arredamento interno è molto folkloristico e lascia ben sperare, fuori c'è comunque, l'adesivo delle "Locande d'Italia".

In passato abbiamo provato più volte per cena, estate o inverno, a cercare un posto (quasi sempre all'ultimo momento, come spesso capita in vacanza, in
effetti) ma il locale era sempre invariabilmente pieno, cosa che non mancava di incuriosirci ulteriormente. La sera in questione eravamo in quattro e ci fanno accomodare in una saletta molto in stile: legno ovunque, anche alle pareti, con appesi i ritratti di Sissi e Francesco Giuseppe, per restare "in tema" col nome del locale (abbiamo così notato che gli ospiti dell'hotel mangiano in una sala differente).

I tavoli, ben distanziati, sono elegantemente apparecchiati con tovaglie di raso bianco, sul nostro troviamo un cestino di pane con grissini casalinghi buonissimi, purtroppo non più rinnovato durante la cena, mancava anche il Brezel, quel pane tedesco attorcigliato che invece faceva capolino dagli altri tavoli, più grandi... abbiamo in seguito chiesto al cameriere se ne potevamo avere almeno uno, ma dopo aver detto che andava a vedere non ne abbiamo più saputo nulla.

Arriva il menù e ci spiegano che hanno 4 menù prestabiliti, ma di considerarli come una normale carta e che si poteva scegliere liberamente al loro interno (i prezzi sul menù compaiono globali a menù e non a piatto).
Carta dei vini, dove sono elencati separatamente tutti i bianchi e tutti i rossi (forse c'era anche la sezione bianchi frizzanti o spumanti, qui non ricordo bene), senza separazioni fra regione e regione. Molto gentilmente ci viene segnalato che, dopo il cenone della sera precedente molti vini non ci sarebbero stati; proviamo con un Marzemino Letrari che non c'era, ripiegando poi su un'altro Marzemino non in lista, comunque buono.

Ordiniamo un antipasto di salumi tipici di cacciagione, notevoli, servito con crostino di pane e fiocchetti di burro.

Per primo la carta recitava: "stracci di pasta ai funghi porcini", quindi non sarebbe un'aspettativa esagerata quella della presenza di qualche fungo porcino nel condimento della pasta. Invece ci arrivano delle pappardelle di panna e salsa tartufata; la fame comunque era indubbia e quindi i piatti sono stati debitamente finiti, però, quando il cameriere è venuto ripetendo automaticamente la domanda "tutto bene?" la risposta è stata "non proprio" e "insomma.." non per mera volontà di polemica ma per onestà e sincerità di pensiero, infatti ci eravamo proposti di spiegare tranquillamente il motivo del nostro malcontento se questo ci fosse stato richiesto, senza voler argomentare per forza le cose o rimostrare alcunché, in ogni caso, in silenzio, sono stati ritirati i nostri piatti ed al posto del cameriere arriva una sorridente signora che glissa sulla questione e ci porta, dopo un poco il secondo: una costoletta di cervo, molto tenera e saporita con salsa ai mirtilli e un Rosti di patate buonissimo. Qui alla domanda "tutto bene?", non abbiamo avuto remore a rispondere "si', certo, molto buono"

Come dolce: semifreddo al mascarpone, con salsa al cacao (avrebbe dovuto esser cioccolato, volendo proprio puntualizzare) in porzione veramente generosa, servito su un piatto scuro decorato a stencil con lo zucchero e raffigurante due forchette poste a lato, molto ben presentato e notevole, ribadisco, come quantitativo.

Conto di 36 € a testa.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.