Sabato sera solita cena in sette; la scelta del ri...

Recensione di del 15/10/2005

Osteria il Senatore

25 € Prezzo
9 Cucina
9 Ambiente
7 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 25 €

Recensione

Sabato sera solita cena in sette; la scelta del ristorante a Pavia è sempre difficoltosa, visto lo scarso numero i ristoranti validi, almeno a mio parere.
Optiamo (a onor del vero, dopo aver provato a prenotare al Il cupolone, già completo) per questo ristorante, che ha cambiato sede e anche stile da circa un anno.

Telefono nel pomeriggio e ci viene riservato un tavolo per le 20:30; arriviamo puntuali e ci fanno accomodare in fondo alla sala, in una specie di nicchia creata nel muro dove c'è solo il nostro tavolo: molto carina e apprezzata l'intimità della collocazione.
L'ambiente è a mio parere molto bello: soffitti molto alti con l'ormai di moda impianto di areazione a vista, arredamento sui toni del bianco e nero con grossi specchi alle pareti messi in modo tale da riflettere creando un effetto di dilatazioen dello spazio e illuminazione con grosse lampade appese al soffitto.

Ci accomodiamo e ci vengono portati i menu: le proposte sono otto antipasti, altrettanti primi e secondi divisi tra pesce e carne; noi scegliamo di prendere tutti un antipasto e un primo o un secondo per lasciare spazio ai dolci che sono sempre stati il piatto forte del ristorante.
Assaggiamo:
- tre tortini di patate con speak e fontina, molto buono, fatti con una base di patate tagliate a julienne (tipo Rosti tedeschi) con sopra lo speak e la fontina sciolta (8 euro), molto saporiti
- due mousse di bologna con mostarda, molto buona e ben presentata su un piatto triangolare con la mostarda messa in una terrina (8 euro)
- un antipasto di pesce del senatore, anche questo molto buono servito su un piatto quadrato con 5 diverse proposte di cui 4 (capasanta gratinata, salmone affumicato con crostino, carpaccio di piovra e gambero)messe in ciascuno degli angoli del quadrato ed una (insalata di mare) al centro, sopraelevata su un letto di lattuga, tutto buono e fresco (12 euro);

Come piatti principali scegliamo:
- 1 petto d'anatra con aceto balsamico e frutti di bosco, molto buono anche se un po' scarna la porzione (13 euro)
- 3 filetti con rucola e castelmagno, carne tenera e saporita e porzione giusta (15 euro)
- 2 crespella con ricotta e mozzarella, gustosa e abbondante (8 euro)
Tutti i secondi erano accompagnati da un tortino di verdure e cipolle a julienne fritte, entrambi molto apprezzati.
Abbiamo bevuto un aglianico molto buono a 18 euro.

Spazio per i dolci, per cui c'è una lista a parte molto sfiziosa.
Noi abbiamo scelto una cassata, molto gradita, due crème brulées davvero buone e due tortini di cioccolato (sempre stupendo) fatti al momento (tutti 4,50 euro l'uno).

Infine caffè e conto di 150 euro totali, giusto secondo me considerato il posto e ciò che abbiamo mangiato.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.