Delle Carceri ne abbiamo letto molto ma soprattutt...

Recensione di del 26/10/2009

Osteria alle Carceri

40 € Prezzo
9 Cucina
7 Ambiente
8 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Ottimo
Prezzo per persona bevande incluse: 40 €

Recensione

Delle Carceri ne abbiamo letto molto ma soprattutto ne abbiamo letto bene.
Lunedi sera non abbiamo voglia di cucinare e dopo una breve incursione nei dintorni di Pavia di avviamo verso il ristorante. Il ristorante si trova in un vicolo un po' cupo a fianco del palazzo di giustizia probabilmente lì cerano le vecchie carceri. Essendo zona pedonale non vi è parcheggio.
Arrivando nel vicolo si scorge una luce in lontanaza che indica l'ingresso, entriamo sono le venti, siamo in due commensali e non abbiamo prenotato, il locale è molto piccolo, due salette, dislocate su due piani. Ci fanno scegliere il tavolo ,sono tutti forse troppo vicini ma la struttura dell'edificio non dà soluzioni diverse. Ci accomodiamo al tavolo tre, "lo so perché il numero e scritto a caratteri cubitali nel centro del tavolo" e apparecchiato con una tovaglietta di carta paglia con logo del ristorante (non sono amante del genere), posateria acciaio Coalca, bicchiere per l'acqua. Personale in sala presente e ben vestito in nero due ragazze molto simpatiche e un altra persona che credo fosse il titolare.

Ci viene portato il menu e la carta dei vini. Vi e una discreta scelta di portate, scelgo un piatto di salumi tradizionali con coppa, pancetta arrotolata, salame, lardo e fiocco di culatello molto buoni e di buona stagionatura, per la mia compagna una millefoglie di verdure con una crema di formaggio: due antipasti 18 €.
Come vino scelgo un Pinot nero vinificato in bianco Germogli di Monsupello: 13 €, il giusto prezzo.
Pian piano il ristorante si riempe. Ci portano una bottiglia di acqua micro-filtrata e tra una chiaccera e l'altra e un tozzo di pane tagliato a fette attendiamo gli antipasti.

Da lì a poco finalmente arrivano (10 minuti circa di attesa). La sfogliatina molto bella da vedere, una composizione di verdure sfogliate croccanti e quindi cotte al punto giusto; sotto ci sono delle carote e peperoni poi zucchine e infine una fetta di melanzane, attorno una crema di formaggio molto buona, di guarnizione erba cipollina fresca.

Decidiamo di non prendere primo e passiamo al secondo.
Scegliamo due rognoni trifolati con patate violette (molto originali sono propio viola) e sfoglia di pere. Ben cotto e saporito forse un po' slegato ma buono almeno per gli amanti del genere: due secondi 30 €.

Dolce. Visto il buon andamento della serata non può mancare. Io scelgo un tiramisù con cialda croccante, una cialda (tulipe) con all'interno un biscotto inzuppato nel caffè e una dolce crema soffice sembra senza uova e cacao. Dolce molto fragrante e fresco.
Per la mia compagna un fondant con cuore caldo e cremoso di lamponi, eccezionale anche se per averlo bisogna attendere 10 minuti ma "ne vale la pena aspettare".
Ci vengono offerti due bicchieri di passito per il dolce: 10 € per due dolci.
Due caffè e una grappa morbida serviti in tazze con logo del caffè (7 €).
La serata e stata splendida e di buon gusto, il cuoco ha una buona mano, preferisco i dettagli sulla cucina, i suoi gusti e profumi. Una donna brutta anche se ben vestita rimane sempre brutta e questa cucina così com'è può sopperire qualsiasi altra pecca, complimenti.
Conto per due persone 80 €.

Ciceri Gabriele

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.