Non sono solito iniziare una recensione fornendo f...

Recensione di del 17/12/2010

9 Cento 11

45 € Prezzo
9 Cucina
10 Ambiente
9 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Ottimo
Prezzo per persona bevande incluse: 45 €

Recensione

Non sono solito iniziare una recensione fornendo fin da subito giudizi, ma questa volta spinto dall'inattesa qualità ma soprattutto dalle innovative proposte presentate nel menu, farò un'eccezione: finalmente un ottimo ristorante in cui assaporare gustose pietanze ricercate, mai scontate, ma soprattutto con un rapporto qualità/prezzo eccellente.
E' questo il caso del ristorante 9 Cento 11. Sconosciuto ai pavesi forse perché poco pubblicizzato ma soprattutto per l'infelice posizione in estrema periferia, al buio di un incrocio stradale.

L'interno, una cinquantina di coperti in un'unica sala, è ben proporzionato, accogliente ed arredato con gusto: pareti bianche, pochi quadri appesi e tavoli e sedie di design.
Il servizio è cortese, disponibile e preparato.
Un'ampia proposta del menu mi stupisce fin dall'inizio. Le pietanze a cui spesso vengono dati nomi di fantasia, vengono ricercatamente spiegate con dovizia di particolari in ogni ingrediente utilizzato. Vasta scelta di antipasti, secondi piatti di pesce e carne, dolci, un po' meno scelta nei primi piatti. Paragrafo a parte per le specialità classiche.

Io e la mia fidanzata scegliamo due antipasti e due secondi.
Patè di foie gras accompagnato da crostini e tris di confetture (cipolle, arancia e frutti di bosco). Piatto scomposto ottimamente presentato, veramente squisito il patè ed eccezionale soprattutto la confettura di cipolle.
Antipasto affumicato: una millefoglie composta da salmone, spada e tonno affumicato, mozzarella affumicata ed arancia, il tutto emulsionato da un ottimo extravergine d'oliva. Veramente sorprendente l'abbinamento!

Battuta "fai da te": classica battuta di carne piemontese servita separatamente con tris di sali differenti, senape in grani ed emulsione di extravergine d'oliva e timo: la migliore che abbia mai mangiato.
Tagliata di tonno in sottile panatura con sugo di pomodorini, olive e uva passa: un filetto di tonno cotto esternamente ed avvolto in una leggera panatura con pangrattato accompagnato da un sughetto, posto al margine del piatto, dal sapore squisitamente mediterraneo. Eccezionale l'idea, buona la realizzazione anche se lievemente insipido il tonno che forse nella modalità di preparazione aveva perso il suo caratteristico sapore. Squisito il sugo d'accompagnamento.

Abbiamo concluso con due dessert: una squisita pannacotta al cioccolato aromatizzata all'arancia con della panna montata fatta al momento (imperdibile) ed una buona, ma sinceramente non al livello delle altre pietanze, mousse al cioccolato fondente.
Discreta ma non ampia la lista di vini, limitata a poche etichette principalmente del nord Italia: abbiamo scelto un Gewürztraminer del 2008 (modesto, purtroppo non ricordo il nome del produttore), 25 euro la bottiglia.

In conclusione: ottimo ristorante che presenta come punto di forza l'innovazione e la spiccata creatività nel presentare i piatti. Finalmente un ristorante a Pavia che non propone un menu composto al 99% dei soliti piatti tipici dell'Oltrepò. Ottimo il rapporto qualità/prezzo. Sicuramente su tutto spiccano gli antipasti.
Conto a fine serata: 90 euro, caffè compreso. 25 euro il vino. Assolutamente consigliato!

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.