Dopo aver deciso di trascorrere una giornata a Par...

Recensione di del 01/06/2008

Parizzi

80 € Prezzo
10 Cucina
10 Ambiente
10 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Buono
Prezzo per persona bevande incluse: 80 €

Recensione

Dopo aver deciso di trascorrere una giornata a Parma con la mia ragazza, decido di portarla al ristorante più rinomato del posto: il ristorante Parizzi.

Veniamo accolti da Cristina, la moglie dell’apprezzato cuoco, che con gentilezza ci fa accomodare all'interno di una saletta ricavata nel corridoio che porta alla bellissima sala centrale. L'arredamento è tutto in stile post moderno, dai colori tenui e accoglienti. Per tutta la sera ci ha accompagnato musica dolce e rilassante che si addice al locale.

Appena accomodati veniamo colpiti dall'eleganza e la cura con cui è stata apparecchiata la tavola: tovaglia argento fino a coprire le gambe del tavolo, sopratovaglia bianca, tovaglioli bianchi, piattino per il pane, sottopiatto e posate in argento, bicchieri per l'acqua e flute per lo champagne.

Dopo qualche istante ci vengono portati i menu e una bottiglia d'acqua naturale e frizzante tra cui scegliere. Dopo aver ordinato ci viene offerto come aperitivo un ottimo champagne: Philipponat, selezionato direttamente dallo chef. Come pre antipasto ci vengono serviti delle bruschette con pomodoro e una pallina di caprino e verdure con cialda di pasta fillo. Ottimo! Soprattutto il caprino per la sua cremosità e il suo gusto leggero.

Subito dopo ci viene servito l'antipasto su un piatto bianco molto elegante: tris di prosciutto crudo di varie stagionature (24 mesi, 30 mesi e 36 mesi), molto buono il 24 mesi, anche su gli altri due nulla da dire ma per mio gusto personale dal sapore un pò troppo deciso. Il tutto accompagnato dal buonissimo "cestino" di pane fatto in casa, comprendente varie tipologie di pane dalle forme e dai sapori più svariati.

Come primo ho ordinato i conzetti ai frutti di mare con fiori di zucca, presentato su un piatto in vetro di forma rettangolare dove la pasta viene disposta a modo di domino con adagiato sopra i frutti di mare e i fiori di zucca. Piatto molto gustoso, soprattutto per quanto riguarda la pasta fatta in casa e tagliata al momento.

Come secondo ordino lo spiedino di stracotto d'asino con polenta fritta: lo stracotto d'asino viene presentato a strati, alternato con sottili cialde di polenta fritta, proprio come un vero spiedino. A guarnizione vengono messe delle palline di polenta fritta e la salsa dello stracotto. Tutto molto buono, soprattutto l'asino che risultava saporito e morbido tanto da sciogliersi in bocca.
La mia ragazza opta invece per la costoletta di maialino da latte cotto allo spiedo, con tortino di patate e salsa alle spezie: ottimo, una sinfonia per i sensi. Il maialino era tenero e dal gusto delicato, mentre il tortino di patate, tenero dentro e croccante all'esterno, risultava dal sapore più deciso e intenso.

Dopo una breve pausa ci viene chiesto se è gradito l'assaggio del parmigiano-reggiano, di varie stagionature, non facendomelo ripetere due volte assaggio le tre tipologie di formaggio: tutte e tre molto buone, soprattutto quello più stagionato.

Subito dopo ci viene portato il menu per il dessert e dopo aver fatto la nostra ordinazione, ci vengono offerti due pre dessert: un bicchierino cilindrico sul fondo del quale sono adagiati piccoli pezzi di ananas e prugna con gelato al fior di latte.

Dopo qualche istante arriva il vero dolce: la scelta è caduta sul cremoso al gianduia con canditi e gelato al pistacchio. Viene presentato su un piatto anch’esso molto elegante, con al centro il cilindro di gianduia croccante fuori e morbido dentro, al fianco del quale sono adagiati tre fette di pompelmo candito e un bicchierino col gelato al gusto di pistacchio.

Per concludere l’ottima cena ci viene servito un ottimo caffè espresso, accompagnato da piccola pasticceria di loro produzione.

Tutta la cena è stata accompagnata da un ottimo vino, consigliatoci dal sommelier del ristorante: il Manna del 2006 della cantina Franz Haas, un bianco di buona struttura che si adatta a tutti i piatti di pesce e carni.

Il ristorante ha superato le nostre aspettative: l’accoglienza, la cortesia del personale e il servizio sono stati ottimi per tutta la durata della cena, sempre impeccabili senza mai risultare invadenti. La cena è stata all’altezza del nome del locale, soprattutto per la qualità delle materie prime impiegate. Sicuramente torneremo in quel di Parma per fare un altro gustoso giro al Parizzi.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.