Decidiamo di provare la cucina di questo locale, s...

Recensione di del 11/12/2011

Nos Ancetres Les Gaulois

40 € Prezzo
6 Cucina
8 Ambiente
7 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 40 €

Recensione

Decidiamo di provare la cucina di questo locale, su consiglio dei mangioni, durante un lungo week-end a Parigi.
Il ristorante si trova nell'Ile St Louis (a due passi da Notre Dame), una delle due isolette sulla Senna, centro antico di Parigi e sicuramente molto suggestivo. Il nome stesso del locale fa riferimento a questo: "i nostri antenati Galli", sottolineando come, proprio qui si sia insediato il primo nucleo di abitanti di quella che diventerà capitale della Francia.
L'interno è estremamente suggestivo: un cantinone poco illuminato, con pavimento e mura in sasso allo stato grezzo, qua e là "adornati" con pelli d'animale. Veniamo fatti accomodare ad un minuscolo tavolino in legno (qui il concetto di tete a tete è preso proprio alla lettera) con tovagliette di carta e stoviglieria basica ed un ragazzo simpatico che parlotta italiano ci spiega come funziona il locale. Il prezzo è fisso (40 euro a testa contro i 32 indicati sul sito) e il menù vario comprende vino, entree, plat e dessert. Sul tavolo c'è una caraffa in terracotta che veniamo invitati a riempire da soli, quanto vogliamo, usando due botti sul fondo della sala. Noi scegliamo il vino rosso, un bordeaux spettacolare e piuttosto impegnativo.
Ci viene subito portato un enorme e scenografico cesto di vimini pieno di verdure intere (rapanelli, cavolfiore, cetrioli, carote, zucchine, indivia) che costituisce la prima parte dell'entree: un pinzimonio dunque da condire con maionese,o burro,o vinaigrette che io credevo fosse una semplice emulsione di olio,aceto e sale,mentre si tratta di una vera e propria salsa,molto buona secondo il mio fidanzato.
Sazi di verdure,faccio segno al cameriere e il cesto scompare.Possiamo dedicarci al buffet di entree,che,a dir la verità non mi ha entusiasmato.
Non ho una buona opinione dei buffet dai quali ognuno si serve da solo,trovo che igienicamente lascino a desiderare,ma,qualche assaggino lo faccio comunque e non mi convince.Rispetto al resto,molto curato dal punto di vista estetico il tavolo da buffet mi ricorda la mensa scolastica,con quei recipienti di metallo incassati nel piano:è un pò più gradevole alla vista,solo l'angolo dei salami,che ognuno deve tagliarsi da sè e il cesto con le uova sode da sbucciare.Io assaggio un'unsalata di riso con verdure e(credo) maionese,che non mi è piaciuta e un cous cous di verdure dal sapore acido(suppongo condito con molto aceto).Il mio ragazzo prende del fois gras in versione rustica rispetto al patè tradizionale,macinato in modo grossolano,che ho trovato gradevole.
Come plat la carne,che è il piatto forte del locale.
Io scelgo uno spiedino d'anatra e il mio fidanzato una bistecca al sangue,entrambi serviti con una patata al forno e dell'insalata,creme fraiche e ratatouille.Tutto ottimo e capace di far dimenticare il buffet.
Per dessert creme brulee;buona.
Un locale senza pretese ma originale,che potrebbe essere delizioso se rivedessero i piatti del buffet;indicato per una serata in compagnia.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.