Peccato... non andarci!

Recensione di del 09/10/2013

Peccato di Vino

50 € Prezzo
10 Cucina
10 Ambiente
10 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Buono
Prezzo per persona bevande incluse: 50 €

Recensione

Il ristorante si trova in pieno centro a Otranto, dietro la cattedrale ed è molto piccolo, per cui è indispensabile prenotare anche fuori stagione. D'estate ha anche qualche tavolo all'esterno. All'interno ci sono due sale: la prima all'ingresso credo che abbia una ventina di coperti, mentre l'altra sala è più piccola con solo quattro tavoli da due persone, per cui si presenta molto intima e piacevole. La struttura è molto bella con soffitti a volta con la tipica pietra leccese a vista.
I tavoli sono apparecchiati in maniera classica e ricercata ma senza essere troppo "pomposi".

Appena fatti accomodare il proprietario ci ha offerto un calice di un ottimo vino fruttato delle cantine del Menhir, cantina che si trova a meno di 10 chilometri da Otranto e di accompagnamento un "cucchiaio" con un gamberone con sopra un po' di aceto balsamico. Il vino fruttato ad il gamberone si sposavano perfettamente!

Quindi ci hanno portato un cestino del pane molto ricco, con vari tipi di pane e taralli.
Il menù prevede pochi piatti, principalmente di pesce, ma molto ricercati. Abbiamo quindi ordinato un antipasto di tre portate, da dividerci in due, due primi e due secondi.

L'antipasto era buonissimo, le tre portate tutte di pesce e ottime, in particolare un'insalata di gamberetti freschissimi e molto saporiti.
Come primo io ho preso degli scialatielli allo scoglio su un letto di purè di fave, la pasta fresca era cotta al punto giusto, il pesce era abbondante, freschissimo e buono e la purea di fave "completava" il piatto in maniera inaspettatamente buona, insomma un piatto riuscitissimo.
Il mio commensale ha preso delle orecchiette alle cozze e ceci, che non ho assaggiato, ma che sono piaciute molto a chi le ha mangiate.
Come secondo ho preso degli involtini di pesce spada al forno, con panatura di pistacchi di Bronte e letto di rucola. Anche qui il pesce era freschissimo, saporito, per niente asciutto e il pesce si sposava perfettamente con i pistacchi e la rucola. Perfetto!
Il mio compagno ha preso invece dei gamberoni che ho assaggiato e che erano buonissimi, veramente difficile trovarli così saporiti.

Abbiamo accompagnato il tutto con un vino bianco secco della zona di Andria (non mi ricordo la cantina) ottimamente consigliato dal proprietario al momento dell'ordinazione dei piatti.
Caffè e ammazza caffè ci sono stati offerti.
In tutto abbiamo speso 105 €. Vista la ricercatezza dei piatti e la qualità del pesce, direi un rapporto qualità/prezzo ottimo!
Consiglio a tutti gli amanti del pesce di concedersi una pasto in questo piccolo gioiello di Otranto.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.