Finalmente da Ma.Ri.Na.

Recensione di del 30/01/2016

Ma.Ri.Na.

140 € Prezzo
10 Cucina
8 Ambiente
9 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 140 €

Recensione

Da anni avevamo intenzione di cenare da Ma.Ri.Na e finalmente ci siamo riusciti.

Il locale si presenta accogliente e anche la cordialità del personale presente riesce nell'intento di creare un’atmosfera elegante ed allo stesso tempo familiare.

Il menù viene raccontato dal padrone di casa che guida gli ospiti nella scelta dei piatti lungo un viaggio di sapori che sapranno farsi ricordare.

All'arrivo ci viene servito un ottimo aperitivo contestualmente all’arrivo del cestino del pane, buono ma sottotono rispetto al resto delle pietanze.

Il benvenuto della cucina prevede due portate, prima passata di pomodori datterini e fragole conditi con olio e sale di Sechuan con gamberi crudi, leggermente marinati. Strepitoso uno dei piatti meglio riusciti della serata originale e sublime la finta salsa rosa.

A seguire carpaccio di cappesante servite su una crema di robiola e caprino condita con olio e aceto balsamico. Ottimo, in questo caso l’effetto è di una finta maionese, in bocca sapore delicato e molto ben armonizzato.

Decidiamo di proseguire con tre piatti di crudo. Il primo contiene tre varianti di filetto: ricciola marinata servita con una deliziosa salsa verde; carpaccio di tonno servito con la marinata ottenuta da pomodori datterini; ed infine un carpaccio di merluzzo con puntarelle, senape ed acciughe quest’ultimo sempre ottimo ma il meno da me gradito, forse un po’troppo poco saporito nonostante gli ingredienti presenti.

Ad accompagnare il pesce una catalana liquida, una salsa alla lattuga (ottima) ed una a base di baraebietole. Nel complesso gran piatto per la bontà degli abbinamenti e la qualità della materia prima, finalmente del pesce crudo cucinato a dovere.

Secondo piatto di crudi scampo, gambero e mazzancolle. Da segnalare il Gambero rosso servito con una pancetta croccante sbriciolata su una crema di finocchio. La testa del gambero è fritta e si può mangiare intera, delizioso.

A concludere i crudi arriva un piatto con un’aragosta a metà preparata e ricomposta nel guscio, il piatto a mio avviso meno originale, comunque ottima.

Non ci resta che decidere come continuare. Io opto per moeche fritte con polenta bianca. Piatto con almeno 5-6 moeche (vado a memoria) da mangiare nella loro interezza, fritto asciutissimo. Ad accompagnare buona porzione di polenta. Non avevo mai mangiato le moeche e devo dire che mi sono piaciute anche se non le ho trovate di gusto particolare.

Mia moglie scegliendo dalla carta si fa comporre da due piatti un piatto unico con fritto di scampi, gamberi rossi, calamaretti e fiori di zucchina ripieni di ricciola. Non avendo assaggiato nulla non posso esprimermi mi viene detto comunque delizioso.

Ad accompagnare tutta la cena beviamo al calice, sinceramente non ricordo i vini bevuti posso solo dire che la presenza del sommelier (credo il figlio del proprietario) durante la serata e stata costante, premurosa e mai invadente: bravo

A questo punto non ci resta che scegliere l’ultima portata: il dolce. Io opto per Zabaione con fragoline di bosco e gelato fiordilatte, buona realizzazione per i miei gusti un po’ troppo “leggero” lo zabaione.

Ad accompagnare il caffè vengono offerte scorzette di arancia candita, piccole millefoglie e cioccolatini. In conclusione ottima esperienza, materie prime strepitose accompagnate da una cucina in grado di esaltarle.

Conto proporzionato che si attesta sui 140 € a testa.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.