Voglio segnalare un'onesta e robusta trattoria ...

Recensione di del 22/08/2008

Trattoria Alocco

22 € Prezzo
7 Cucina
5 Ambiente
6 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Buono
Prezzo per persona bevande incluse: 22 €

Recensione

Voglio segnalare un'onesta e robusta trattoria marchigiana, provata nelle mie ferie nella regione.  Si trova sulla strada che sale dal capoluogo verso il borgo medioevale di Offagna, infatti consiglio, come abbiamo fatto noi, prima una gita al paese (dove abbiamo visitato una bellissima rocca con una mostra) poi di ritorno un sosta in trattoria.   Due avvertenze prima di iniziare: serve un golfino visto che tira sempre vento in quella zona, ci dicono (anche sulla rocca si rabbrividiva), e cosi pure nel dehors del locale; inoltre ci sono parecchi insetti: nonostante zampironi sparsi attorno alle prime ombre della sera dai gestori, più che zanzare abbiamo avuto farfalline noiose a svolazzarci intorno. Ciò unito a un parcheggio non difficile, ma non agevole (c'è un piccolo spiazzo a fianco al locale subito riempito poi si va su strada) fa calare di un punto l'ambiente a nostro avviso.


Appena entrati il giovane patron ci riceve e ci fa accomodare nel dehors verandato in parte, in parte sotto fresche frasche con vista spaziante a 360° sulle colline attorno. Anche l'interno notiamo essere carino, tavoli di legno, scaffali, quadretti e mensole ovunque.  Il bagno è dietro una porta scorrevole prima dell'uscita sul dehors, lindo e ordinato senza fronzoli.   C'è un grande andirivieni di personale, si inizia non prima delle venti e quindici ci dicono e studieremo la lista nell'attesa.  I cuochi si affannano a prepare carni da grigliare in un casotto di legno, sul retro del locale, purtroppo lo sfiato manda sugli avventori dell'esterno, ogni tanto, folate di carne a seconda della direzione del vento.


Partiamo allora con le ordinazioni: di antipasto una crescia (sorta di piadinona gigante locale) ripiena a nostro gusto di salumi, formaggi, erbe o sottoli.  La scegliamo con mix di salumi e formaggi ed erbe, serviti a parte su un tagliere, e poi ce la imbottiamo noi per bene essendo già tagliata a tranci.  La porzione è gigante e toglie quasi ogni languore, cotta per bene nel forno a legna, eccellente, accompagnata da un mezzo litro sfuso di Rosso Conero della casa, di facile beva, senza essere eccessivamente pesante.


Passeremo dunque ai secondi seduta stante, aumentando anche il vento e gli insetti, anche se di primo c'erano tagliolini al ragù di cinghiale o funghi e gnocchi al sugo di papera.  Io prendo maiale in porchetta e la mia compagna coniglio, sempre in porchetta, essendo i due secondi più curiosi e caratteristici.  Purtroppo anche qui tra l'ordinazione e l'arrivo piatti bisogna attendere venti minuti eppure il locale non è pieno anzi...mah, ci scaldiamo col vino.  I piatti arrivano infine con un buon sughetto di fondo, entrambi accompagnati da erbette, immancabili per lei, e patate al forno per me ma il mio maiale servito a fettone mi pareva un po' stopposo, mentre il coniglio della controparte è risultato un po' pieno di parti con ossicini, cosi facciamo cambio e saremo sazi entrambi.


Dopo aver chiesto conto e caffè invano per un quarto d'ora ci alzeremo a saldare e scaldarci all'interno del locale.  Tutto sommato pagheremo 8 euro per la crescia, 12 euro l'uno i secondi, 3,50 euro i contorni, 3,50 euro il vino, 1,50 euro acqua e coperti, 1 euro i caffè:  44 euro in tutto; direi ragionevole, ma tempi lunghi e condizioni ambientali ci hanno sfavorito in scelta piatti e degustazione accelerata.  Potevamo assaporare meglio credo.

Altre recensioni per "Trattoria Alocco"

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.