Tutta la brigata dell'ex stellato “La Fornace di B...

Recensione di del 18/08/2009

Il Vescovado - Hotel Palazzo Vescovile

80 € Prezzo
8 Cucina
10 Ambiente
7 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 80 €

Recensione

Tutta la brigata dell'ex stellato “La Fornace di Barbablù”, ha preso le redini di questo splendido locale alle porte di Noli, con annessa gestione di un piccolo ma raffinatissimo Hotel (solo otto camere).
Si accede dal parcheggio alle porte di Noli, tramite due ascensori panoramici che trasportano i clienti fino in cima ad una rocca ove è sito il ristorante. Ovviamente in estate, cenando all'aperto, l'impagabile vista sul golfo vale da sola il viaggio.
Sotto una bella veranda troviamo una ventina di tavoli elegantemente preparati con candele e posaterie di altissima qualità. Qui, oltre al patron,operano una signora, anch'essa credo sia una dei proprietari,e quattro camerieri solerti e gentili. Il locale è pieno.

Subito un piattino con grissini, pane e focaccia autoprodotti e di buona fattura. Acqua naturale.

Un piccolo benvenuto dalla cucina "tartare di palamita con verdurine", ottima anche se oramai sta diventando come il tonno, la si trova ovunque!

Iniziamo con due primi piatti.
Per me "gnocchetti di patate quarantine con ragù di crostacei e zucchine trombetta". Piatto perfetto. Splendidi i due gamberi liguri a decorare, si fa per dire, il tutto.
Per Elena "pansotti di coniglio saltati al timo con formaggetta nostrana". Anche qui perfetta la cottura e la produzione della pasta. Piatto interessante nella sua semplicità.

Come secondi quanto segue.
Per me "trancio di pescato in crosta di pinoli su salsa di capperi di Verezzi e limoni canditi". Un applauso alla materia prima, ricciola, decisamente strepitosa, abbondante e perfettamente preparata anche se il piatto non mi ha entusiasmato al massimo nonostante un prodotto fantastico. Ho trovato "inutile" la granella di pinoli adagiata sopra il pesce il quale, per mancanza di un legante, risultava, in parole poverissime, del pesce lesso. Salsa e limoni canditi non hanno dato nulla di che al tutto.
Per Elena "Tomaxelle di coniglio e albicocche su purea di patate quarantine".Una rivisitazione ben riuscita delle classiche tomaxelle con piselli, piatto di grande tradizione ligure. Ottimo.

Chiudiamo con un mini assaggio a cucchiaio di alcuni dessert, abbinato ad un vino da dessert.
Due caffè con pasticcini ed una bottiglia di strepitoso Pigato riserva Apogeo Az. Cascina delle Terre rosse in carta a 35 €.
Conto € 159

Un piccolo gioiello incastonato nelle rocce ponentine per il quale vale assolutamente la pena programmare una visita.

Alcuni dettagli, poco influenti, fanno sì che cucina e servizio non raggiungano i massimo dei voti, ma ci è piaciuto molto anche così. Torneremo sicuramente.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.