Fulvio, chef e patron di questa accogliente tratto...

Recensione di del 16/05/2012

Osteria del Bastian Cuntrari

40 € Prezzo
8 Cucina
7 Ambiente
7 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 40 €

Recensione

Fulvio, chef e patron di questa accogliente trattoria alla base dei vigneti della Valle Versa, non è certo un nome nuovo per gli affezionati lettori de ilmangione.it avendo gestito, fino a non molto tempo fa, una nota trattoria in Val Tidone. Oggi lo ritroviamo intento a costruire un interessante progetto storico-gastronomico: la realizzazione di menù tematici accomunati dai prodotti legati alle Vie del sale e, quindi, alle quattro province, nonché quattro regioni, dell’Appennino settentrionale: Pavia, Piacenza, Genova e Alessandria.

La cena di ieri sera rappresentava, per così dire, l’inizio del viaggio: la Liguria e il suo mare.
Il pasto è iniziato con un’insalata di mare preparata secondo la ricetta di nonno Curio - Fulvio è infatti di origine ligure – a base di moscardini lessati, gamberetti e vongole felicemente sposati ad una salsa a base di olio extravergine e odori mediterranei: gustosa, equilibrata e assai piacevole. A seguire una portata di cozze, o sarebbe meglio dire di muscoli, al prezzemolo decisamente ben realizzata.
I primi iniziano con pansotti di pere e robiola con salsa alle noci: eccellente la sfoglia, tirata in casa col mattarello, e piacevolmente percepibile la nota acidula delle pere ammorbidita da quella più aromatica della noce. I primi continuano con trofie al pesto veramente notevoli, in virtù soprattutto del pesto fatto in casa dallo chef.
Il baccalà con le cipolle rosse sancisce il passaggio ai secondi: morbido, gustoso, non salato e in perfetto equilibrio con il dolce delle cipolle cotte.
Un “profumo di mare” chiude i secondi: ottima zuppa di crostacei e molluschi proposta con crostini di pane rigorosamente fatto in casa e cotto nel forno a legna.
La cena si conclude con un’originale interpretazione della crema catalana, servita con caramello fuso e uvette marinate col liquore.

La cena è stata ben accompagnata da un Traminer aromatico, Doc Friuli Isonzo di Puiatti 12% vol. che, in virtù di un’aromaticità varietale elegante, ma non eccessivamente aggressiva, è stato in grado di reggere l’intenso profumo del pesto, senza annullare la tendenza dolce e delicata dei crostacei.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.