Il ristorante si trova nel centro di Modica, di fr...

Recensione di del 14/01/2009

Osteria dei Sapori Perduti

15 € Prezzo
7 Cucina
8 Ambiente
8 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Ottimo
Prezzo per persona bevande incluse: 15 €

Recensione

Il ristorante si trova nel centro di Modica, di fronte al Teatro Garibaldi.

Come evoca il nome del locale, l'interno presenta arredi ispirati al mondo contadino degli anni passati, compresi arnesi da lavoro appesi alle pareti.
Persino il telefono è uno di quei modelli antichi a muro, mentre i tavoli sono apparecchiati con l'immancabile tovaglia quadrettata, sebbene la posateria e i piatti di portata denotino comunque un certo gusto, pur nella loro semplicità.
All'ingresso si trova il bar e la cassa, mentre l'interno presenta tre salette di varie dimensioni.
Pur non avendo prenotato veniamo fatti accomodare da una solerte cameriera.
Per fortuna che siamo entrati relativamente presto, in quanto il ristorante si è riempito in pochissimo tempo, cosa che depone ovviamente a favore della cucina.
Ordiniamo acqua e vino locale (un rosso stranamente freddo ma godibile), ci vengono portati i menu che ho molto apprezzato, in quanto, oltre ad essere scritti in dialetto, presentano le foto dei vari piatti, cosa molto utile soprattutto ai turisti.

Optiamo per l'antipasto rustico, consistente in arancini, bruschette, frittatine, caponata di melanzane, melanzane arrostite, uova sode, olive verdi, salamino, ricotta e formaggio, nonché l'immancabile "scaccia" sorta di focaccia rustica tipica del ragusano.
Basterebbe questo per sfamarsi, abbiamo praticamente "spazzolato" tutto in quanto decisamente buono e saporito.

Per primo scelgo i "lolli cché fave", una pasta fatta in casa molto spessa che si sposa a meraviglia con le fave secche, creando così una crema dal sapore indimenticabile. La pasta viene servita in un orcio di terracotta con tanto di mestolo, le porzioni sono davvero abbondanti.

Malgrado i piatti proposti (dal bollito al coniglio alla stimpirata, dal maiale al sugo alle melanzane ripiene), passiamo direttamente al dolce, segnatamente i cannoli di ricotta.
Purtroppo si rivelano una mezza delusione, la scorza è infatti troppo tenera e la ricotta è totalmente ricoperta dalla cannella, alterandone il sapore.

Il proprietario del locale ogni tanto interviene con discrezione ai vari tavoli per informarsi se tutto è a posto, del resto il servizio è molto celere oltre che cortese.

Il conto: 30,00 Euro in due, ormai, sono decisamente una rarità, soprattutto se abbinati a una qualità decisamente medio-elevata.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.