Pesce nell\'entroterra

Recensione di del 13/09/2013

Da Pippo

35 € Prezzo
7 Cucina
5 Ambiente
6 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 35 €

Recensione

Destinazione Mioglia per mangiare pesce? Stiamo scherzando? Perche' andare nell'entroterra per mangiare pesce? Perchè ci si è trasferito Sem! Esatto, lo chef Samuele Greco ha lasciato la sede di Albisola per andare in quel di Mioglia a proporre la sua innovativa cucina soprattutto a base di pesce e quindi è forte la tentazione di andarlo a trovare.
Arriviamo sul posto: il locale è stato ristrutturato ma resta tipico del posto con tanto legno e rustico in ogni dove. Ci accoglie subito Sem che ci racconta un po' dei suoi spostamenti e del suo tentativo di continuare a proporre la sua cucina innovativa a Mioglia. Ci dice inoltre che, in mattinata si era comprato due astici freschi che non aveva messo a menu ma che se avessimo gradito ci poteva cucinare in qualche modo.

Noi gradiamo molto e ci facciamo preparare dei tagliolini all'astice per due persone; inoltre degli spaghetti integrali con vongole, scampi, granchio e delle creste di gallo saracene con sugo di gallinella.
Mentre aspettiamo ci arriva il cestino del pane (al pepe, alle noci, affumicato).
Come vino ci lasciamo consigliare un Riesling di Peter Zemmer del 2010 13 gradi che si rivela un ottimo abbinamento fruttato e corposo al punto giusto senza invadere i piatti.
I tagliolini sono molto buoni, l'astice veramente ottimo ma il tutto risulta un po' "slegato" quasi fosse stato un sugo di pomodoro con l'aggiunta finale di astice. Nel complesso un piatto buono più per la materia prima che per la bravura dello chef.
Ottimi invece gli spaghetti integrali con questo sugo molto ben amalgamato e saporito dove il gusto del mare risultava nettamente preponderante rispetto al resto.
Le creste di gallo: forse il piatto migliore dei tre; il sugo alla gallinella molto delicato contrastava la personalità della farina saracena equilibrandone il gusto.

Di secondo andiamo di fritto. Fritto imperiale fatto da totani, gamberi ed anche pesci veri. Ottimo, asciutto, pesce freschissimo.
Nel frattempo arriva anche la seconda bottiglia di Riesling.

Passiamo ai dolci abbinati ai relativi passiti tutti buoni tranne la cheesecake troppo sottile e poco veritiera rispetto alla tradizionale cheesecake; degli altri sinceramente non mi pare si possa stilare una classifica. Sacher, semifreddo al cioccolato bianco, semifreddo ai fichi: in abbinamento Recioto, Soave, Strevi, Lugana.
Due caffè: totale 140 euro.
Nel complesso una buona uscita; il rapporto qualità/prezzo sarebbe ottimo (140 euro per quattro persone davvero poco per avere mangiato pesce freschissimo) se fossimo ancora ad Albisola. Essendo a Mioglia mi sento di giudicarlo normale, qualche sfiziosità di pesce; insomma vale la pena addentrarsi nell'entroterra per scoprire il nuovo Sem.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.