Da parecchio era mia intenzione provare questo ris...

Recensione di del 28/05/2011

Mse Tutta

75 € Prezzo
7 Cucina
8 Ambiente
4 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Normale
Prezzo per persona bevande incluse: 75 €

Recensione

Da parecchio era mia intenzione provare questo ristorante molto consigliato dagli amici Mangioni. Ebbene vi annuncio subito che ne siamo rimasti abbastanza delusi. Ma iniziamo con ordine.
Prenotiamo con qualche giorno d’anticipo (sempre meglio, non si sa mai). Scopriremo poi che il locale la sera scelta per la cena, un sabato, era praticamente vuoto. Appena arrivati la location si presenta molto bene, come già descritto in altre recensioni il locale è ricavato da un monastero. Le sale sono molto belle e caratteristiche con i soffitti a volta affrescati. Tavoli molto ben distanziati. È un ambiente ideale per una cena romantica. Anche la musica da camera diffusa in sottofondo aiuta a metterti a tuo agio ed in pace con il resto del mondo che sembra rimasto molto lontano. Parliamo della nostra cena.

Iniziamo con degli appetizer che per i motivi di cui scriverò dopo non ricordo bene cosa fossero. Sono in totale due accompagnati da un flûte di spumante, risultano gradevoli e predispongono bene per il prosieguo.
Antipasti. Tartare di fassone battuta al coltello: ben eseguita con una ottima materia prima.
Primi piatti. Crema di porri con baccalà e olive taggiasche: la portata migliore della cena. Piatto che si rileverà molto delicato con gli ingredienti che ben si fondono tra di loro. Veramente ottimo.
Secondo piatto. Carrè di agnello con toma di Murazzano: qui nulla di speciale. L’accoppiamento non ci sembra molto azzeccato, ma può essere una questione personale.
Proseguiamo con il dolce preceduto da dei pre-dolci molto sfiziosi. Il dolce è una terrina di frutta con farina di mandorle: un ottimo piatto anche questo. Si ritrova l’attenzione alla scelta delle materie prime e la buona tecnica della cucina. Eccezionale la presentazione con il piatto di portata decorato a mano con diverse salsine. La cena è stata accompagnata da un Nebbiolo dei Produttori del Barbaresco etichetta e vino già da me conosciuti.

Bene, quindi il lettore incomincerà a chiedersi dov’è la delusione? Nel servizio. Torniamo all’inizio, quando si arriva dal viale e si vede la porta d’ingresso, si suona e si entra in un corridoio con tre porte e nessuna indicazione di dove andare. Quindi chi non conosce incomincia dalla prima porta, chiusa, dalla seconda, chiusa e per ovvia esclusione si va alla terza. È tanto difficile mettere un cartello, un segnale? Ma proseguiamo. Chiediamo una bottiglia d’acqua che ci viene portata aperta al tavolo. Ma il peggio deve ancora venire. Stesso trattamento con il vino che non viene aperto al tavolo e quindi tantomeno presentato prima dell’apertura. Inconcepibile in generale e tantomeno in un locale del genere. Per fortuna che almeno si procede con l’assaggio e non viene messo in tavola e basta. I piatti sono portati in tavola frettolosamente e spiegati molto sommariamente, tant'è che nè io né mia moglie abbiamo capito cos’erano gli appetizer. Finiamo il primo e i piatti ci vengono lasciati per parecchi minuti sul tavolo. Ricordo che il locale era praticamente vuoto. Ci vengono portati via giusto per portarci il secondo. Finisco qua ma ci sarebbero altre piccole perle.
Conto: 75 € a persona, un prezzo che trova giustificazione soprattutto per l’ambiente.
Conclusioni: ottimo posto e buon cibo ma pessimo servizio che per quanto mi riguarda è sufficiente a cancellare questo locale dalla mia rubrica.

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.