Grazie alle recensioni de "ilmangione" dei due pre...

Recensione di del 31/03/2007

Mse Tutta

50 € Prezzo
9 Cucina
10 Ambiente
10 Servizio
Rapporto qualità/prezzo: Ottimo
Prezzo per persona bevande incluse: 50 €

Recensione

Grazie alle recensioni de "ilmangione" dei due precedenti visitatori, mi ero ripromesso di andare a fare un giretto in quel di Millesimo per provare questo ristorante, descritto tra le righe come di livello assoluto.
Recuperata la mia dolce metà, partivamo da Genova verso le 20.15 per uscire al casello di Millesimo intorno alle 20.55: tragitto come al solito piacevole, accompagnato dalla discografia dei Rolling Stones ed una pioggia insistente che non ha fatto altro che rendere ancora più suggestiva e memorabile la serata. La distanza che intercorre tra l'autostrada ed il locale è molto limitata e, non appena varcato l'ingresso del ristorante - tramite un vialetto poco illuminato con tanto di divieto d’accesso per proprietà privata - siamo balzati in una dimensione irreale, di altri tempi: all'esterno si viene a contatto con una struttura antica, un’abbazia probabilmente, ristrutturata con gusto e la giusta attenzione (simile al castello Mc Kenzie di Genova), mentre all'ingresso si poteva notare un ambiente curato nei minimi dettagli, riservato e adatto al cliente più esigente e di levatura sociale “molto” più elevata della nostra (nel parcheggio la mia nuovissima Seat Leon da 27000 euro sembrava un’utilitaria vicino a Cayenne, ML, Porsche…).

Ad ogni modo non ci siamo scoraggiati e, dopo avere percorso un piccolo dedalo ed essere stati invitati da due giovani inservienti a lasciare le giacche e le borse nel guardaroba, abbiamo raggiunto la sala dove era stato riservato il nostro tavolo… che silenzio! Quest’ultima era già abbastanza piena ed i commensali presenti di una discrezione tale da far sembrare quasi non ci fosse nessuno. Intimoriti da tanto silenzio e tanta riservatezza, abbiamo tirato fuori il meglio di noi stessi, immedesimandoci e catapultandoci virtualmente in una realtà medievale: eravamo diventati il re e la regina e gli altri commensali i nostri migliori collaboratori di corte.
Devo dire che siamo stati trattati veramente da sovrani: una cena così suggestiva non l’avevamo mai fatta! Il merito va anche all’organizzazione impeccabile del locale, che prevede un “cameriere” - ma questo termine è limitativo per la loro estrema professionalità - per ogni mansione: colui che serve i piatti, colui che versa il vino, colui che cambia le posate e colui che, con estrema discrezione, ti chiede che cosa hai scelto dal favoloso e ricco menu, comprendente quattro possibilità di scelta per antipasto, primo, secondo e dolce.

Venendo alla cena - che è il motivo per cui state leggendo codesta recensione -, è stata sublime. Pietanze di notevole livello, a partire dai pre-antipasti fino ad arrivare ai dolci: tutto preparato con abbinamenti piacevoli, delicati ed a dir poco succulenti, presentati in piatti di misure e colorazioni differenti con giochi cromatici, affinati da guarnizioni gustose sia per la vista sia per il palato. Posate rigorosamente d’argento, servite dall’apposita addetta ad ogni cambio portata su un vassoio anch’esso argentato; tavola rotonda e sedie molto comode; candela bianca accesa e musica soffusa: tutto l'insieme ha reso questa cena indimenticabile.

Considerando che abbiamo cenato gustando due pre-antipasti, due antipasti, due primi, un secondo, due pre-dessert e due dessert, nonché una bottiglia d’acqua e due bicchieri di Ormeasco di Pornassio (la mia ragazza non beve e pertanto sono stato costretto a prendere due bicchieri degli unici due vini che vengono serviti a bicchiere, nonostante ci sia una lista di vini fenomenale, dai prezzi veramente onesti ed in linea col mercato), la cifra di 100 euro totali è più che giusta. Pensavamo di spendere intorno ai 130-150 euro, e questo è stato un ulteriore punto a favore. Le persone “normali” (la mia ragazza, essendo astemia, non lo è ) dovrebbero mettere in conto una spesa di circa 70 euro, perché in occasioni come queste non possono evitare la degustazione di una buona bottiglia che, di media, ti fa spendere giusto quei 25-40 euro in più.

In poche parole: qui vale la pena spendere dei soldi perché mangiate bene e potete bere meglio, tutto è bellissimo e perché una volta tanto potete fare pure i signori (questo lo dico per quelli che, come me e la mia ragazza, non lo sono, ma che venendo qui momentaneamente lo diventano). Quindi, almeno una volta nella vita, fate felice la vostra Lei e voi stessi: andate da Mse Tutta!
Tra le altre cose si può anche trascorrere la notte in una delle quattro camerette che il ristoratore riserva ai clienti che ne abbiano la necessità, ovviamente sempre su prenotazione.
Promosso a pieni voti!

Condividi la tua esperienza

Raccontarci le tue personali esperienze è fondamentale per permetterci di conoscerti sempre di più ed offrirti consigli su misura per te. ilmangione non è più un'esperienza statica, ma una potente Intelligenza Artificiale che impara a conoscerti partendo da quello che ti piace.